rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Cisternino

Rapina nella sala slot-machine: incastrato dalle telecamere e arrestato

In carcere Francesco Zizzi, 38 anni, incensurato di Cisternino. Bottino: 9mila euro. Il colpo messo a segno sabato sera

CISTERNINO -  Da Cisternino a Martina Franca, sfidando anche la neve, per consumare una rapina nella sala delle slot machine: Francesco Zizzi, 38 anni, incensurato, originario di Cisternino, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver preso parte al colpo messo a segno sabato sera. Bottino pari a novemila euro. Sono ricercati i due complici.

Zizzi è ristretto nella casa circondariale di Taranto, in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto dinanzi al giudice per le indagini preliminari. E' stato rintracciato nella sua abitazione: incastrato dalle immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza presenti all'interno del locale.

Stando alla ricostruzione dei fatti, uno dei tre sarebbe entrato fingendosi un cliente. In tal modo avrebbe permesso l'ingresso dei due, armati di pistola, i quali hanno poi minacciato i dipendenti per farsi consegnare l'incasso. Non è escluso che anche gli altri due siano residenti a Cisternino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina nella sala slot-machine: incastrato dalle telecamere e arrestato

BrindisiReport è in caricamento