Cronaca

Razzia notturna al circolo Arci

BRINDISI – “Ripartiamo da zero, nonostante il danno subito”. I soci del circolo “Arci Zero” di via San Benedetto, nel centro di Brindisi, si rimboccano le maniche dopo un furto subito la notte fra domenica e lunedì.

BRINDISI - "Ripartiamo da zero, nonostante il danno subito". I soci del circolo "Arci Zero" di via San Benedetto, nel centro di Brindisi, si rimboccano le maniche dopo un furto subito la notte fra domenica e lunedì. Alcuni balordi, dopo aver fatto irruzione, si sono impossessati di varie bottiglie di bevande, generi alimentari, un mixer, alcuni cd musicali e il denaro contenuto in una cassa, arrecando danni alla struttura per un valore di poco superiore ai mille euro.

I responsabili dell'attività avevano chiuso il circolo intorno alle 2 di notte. Lunedì mattina, al momento dell'apertura, si sono imbattuti nell'amara sorpresa. Sul posto, per i rilievi del caso, si sono recati i poliziotti della Sezione volanti, che hanno subito avviato le indagini volte a risalire ai responsabili del gesto. Un gesto deprecabile, che crea grosse difficoltà a un gruppo di ragazzi che nel gennaio del 2013 aveva aperto il locale con l'intenzione di creare un nuovo contenitore socio-culturale per artisti e musicisti emergenti.

"L'episodio - si legge in un comunicato stampa diramato dal Circolo - gravissimo di per sé, assume contorni ancora più deprecabili perché perpetuato nei confronti di un associazione no-profit, che con le sue iniziative (la scorsa primavera la carovana antimafia della legalità organizzata da Libera) ha sempre operato in funzione della diffusione di una cultura della legalità, divenendone simbolo e presidio della stessa, fondamentale per la crescita di un territorio problematico come quello brindisino". "L'Arci zero - si legge ancora nel comunicato - regge sulle spalle e sulla fatica, il sudore e il sacrificio di poco più di una dozzina di volontari, che sottraggono prezioso tempo a lavoro, famiglia e studio, ormai da quasi un anno, e con entusiasmo si prodigano per offrire ai propri numerosi consociati eventi ed iniziative dalla forte rilevanza socio-culturale". Ma i ragazzi non demordono e intendono proseguire sulla strada intrapresa.

"Per questo - conclude il comunicato - con rinnovata forza ed assoluta fermezza ripartiamo da noi stessi, da ciò che sinora abbiamo fatto e ciò che ci apprestiamo a fare, consci che avremo dalla nostra tutti gli affezionati associati che in questi mesi non hanno mai mancato di manifestare il loro calore e sostegno".

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzia notturna al circolo Arci

BrindisiReport è in caricamento