Cronaca

Reati in materia di stupefacenti: due arresti e un obbligo di dimora

Un 40enne è stato raggiunto da un ordine di carcerazione. Un 28enne e una 26enne sono stati raggiunti da un’ordinanza di applicazione di misure cautelari

Un 40enne di Cellino San Marco è stato raggiunto da un ordine di carcerazione. Un 28enne e una 26enne di Mesagne sono stati raggiunti da un’ordinanza di applicazione di misure cautelari. 

Cellino San Marco 

Eseguito ordine per espiazione di pena in regime di detenzione domiciliare, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali in seno alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, nei confronti di Gianmarco Caldiron, 40enne del luogo, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. L’uomo deve espiare la pena residua di 1 anno, 1 mese e 16 giorni di reclusione per detenzione illecita di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale. Reati commessi a Cellino San Marco il 27 febbraio del 2016. 

Mesagne

I carabinieri della stazione di Mesagne, invece, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal Tribunale di Lecce – Sezione del Riesame e confermata dalla Corte Suprema di Cassazione, nei confronti di Francesco Girardo, 28enne, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora e di una 26enne, entrambi del luogo. Il provvedimento cautelare scaturisce dai reati in materia di stupefacenti commessi a Mesagne nel 2020. A conclusione delle formalità di rito, Girardo è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari e la donna sottoposta all’obbligo di dimora nel comune di Mesagne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reati in materia di stupefacenti: due arresti e un obbligo di dimora

BrindisiReport è in caricamento