menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Disposti ad ampliare il palasport, ma la società dia garanzie per cinque anni"

La risposta della sindaca Angela Carluccio al presidente della New Basket Nando Marino: "Su questo progetto abbiamo verificato un paio di possibilità che sarebbero tecnicamente attuabili"

BRINDISI - “Garanzie con strumenti adeguati almeno per i prossimi cinque anni”. Questa è la condizione imposta dalla sindaca di Brindisi, Angela Carluccio, ai soci della New Basket Brindisi, affinché si proceda con l’ampliamento del PalaPentassuglia. Il primo cittadino ha chiarito la sua posizione sulla vicenda attraverso una nota diramata poco dopo la fine della conferenza stampa tenuta oggi pomeriggio dal presidente del sodalizio di contrada Masseriola, Nando Marino, e da uno dei soci, Giuseppe Marinò, sulle questioni palazzetto e sponsorizzazione (l'articolo sulla conferenza stampa di Marino e Marinò). 

“Come ho già dichiarato alcune settimane Fa – afferma la Carluccio - sono assolutamente determinata a fare in modo che Brindisi possa mantenere la sua squadra di basket ai massimi livelli, garantendo l’ampliamento del palasport e adeguandolo ai nuovi canoni previsti per la disputa del massimo campionato professionistico”. 

La Carluccio assicura che si sta lavorando “già su questo progetto e abbiamo verificato un paio di possibilità che sarebbero tecnicamente attuabili”.  “In tutte le situazioni però è risultata chiara – si legge ancora nella nota del Comune - la necessità che colui il quale si occuperà della ristrutturazione e della gestione tecnica del palasport avrà bisogno di due garanzie: un impegno economico da parte del Comune, e quello mi sento di assicurarlo nel momento in cui tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, saranno concordi nell’intraprendere questo percorso”.

“Il secondo impegno - prosegue la sindaca - dovrà essere necessariamente assunto da parte della massima società di basket che dovrà offrire, a fronte di un investimento di diversi milioni di euro per l’ampliamento della struttura, garanzie con strumenti adeguati almeno per i prossimi cinque anni.

“Non abbiamo finora ricevuto alcuna richiesta – conclude la Carluccio - da parte della “New Basket Brindisi”, di un incontro per valutare in termini concreti la questione palasport e dunque ribadisco di essere disponibile a discuterne qui, a Palazzo di Città, quando la società lo riterrà opportuno”. Sull’altro versante, però, è Marino a lamentarsi del fatto che in un mese non c’è mai stata alcun invito da parte dell’amministrazione comunale. A questo punto è da vedere se vi sarà finalmente un incontro fra le parti nei prossimi giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento