menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il pescatore scomparso si troverebbe in Tunisia, ma niente conferme

Si troverebbe in Africa Settentrionale, pare in Tunisia, il brindisino scomparso da giorni, il 60enne Giuseppe Chiricò. La notizia non ha riscontri ufficiali

BRINDISI - Si troverebbe in Africa Settentrionale, pare in Tunisia, il brindisino scomparso da giorni, il 60enne Giuseppe Chiricò. La notizia proviene da fonti ufficiose ed è in attesa di conferme da parte dell'autorità marittima brindisina, che ha diretto le ricerche in mare a sud del capoluogo sino a tutta la giornata di sabato. Quindi, a parte la notizia che Chiricò è in vita, e che non vi è stato alcun naufragio, il "giallo" sulla sua vicenda per ora permane. 

La capitaneria di Porto di Brindisi, che ha delega delle indagini, non ha ancora riscontri della presenza di Chiricò in Tunisia, dove - sempre secondo le fonti non ufficiali - sarebbe in stato di arresto. Quindi tale circostanza non può essere al momento nè confermata nè smentita.

La Tunisia, recentemente, oltre a due tentativo di sequestro di pescherecci siciliani con base a Mazara del Vallo, entrambi falliti per intervento della nostra Marina, è alle prese con un traffico di migranti verso l'Italia, che ha condotto anche nei giorni scorsi alla cattura da parte di motovedette locali di imbarcazioni e a decine di arresti sia di migranti tunisini che di organizzatori di questi viaggi.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento