Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

S.Elia, rapinata un'altra pizzeria

BRINDISI – La banda delle pizzerie colpisce ancora. Questa volta a essere presa di mira la pizzeria Sant'Andrea di Francesco Cesarino di via Arturo Martini al quartiere Sant'Elia. Due ragazzi con un casco semi integrale, di cui uno armato di pistola, intorno alle 22,30 si sono introdotti nell'esercizio pubblico e puntando l'arma al titolare si sono impossessati del registratore di cassa.

BRINDISI - La banda delle pizzerie colpisce ancora. Questa volta a essere presa di mira la pizzeria Sant'Andrea di Francesco Cerasino di via Arturo Martini al quartiere Sant'Elia. Due ragazzi con un casco semi integrale, di cui uno armato di pistola, intorno alle 22,30 si sono introdotti nell'esercizio pubblico e puntando l'arma al titolare si sono impossessati del registratore di cassa.

Sono fuggiti senza proferire parola e senza dare il tempo ad eventuali reazioni. Circa trecento euro il bottino, l'incasso della serata. Sul posto si sono immediatamente portate due pattuglie dei carabinieri che ascoltata la testimonianza dei presenti si sono messe alla ricerca dei due autori della rapina.

Si tratterebbe di due ragazzi di giovane età, uno alto e uno basso, probabilmente del posto. Da circa un anno la pizzeria "Sant'Andrea" è stata presa in gestione da una giovane coppia brindisina che aiutata da tutti i famigliari sta cercando di mettere in piedi un'attività che possa permettere loro di costruire un futuro. I due offrono anche servizio all'aperto.

Quando i due rapinatori hanno fatto irruzione c'erano numerosi clienti seduti ai tavolini dislocati sull'ampio marciapiede antistante l'ingresso. Uno dei due malviventi è rimasto fuori l'altro con l'arma in pugno ha attraversato i tavolini e si è diretto verso la cassa. Ha raggiunto il titolare che in quel momento stava infornando una pizza e mentre gli puntava una pistola contro si è impossessato del registratore di cassa.

In pochi secondi si è dileguato insieme al suo complice. La moglie del titolare, per lo spavento, è stata colta da malore e per lei è stato richiesto l'intervento dell'ambulanza. Fortunatamente non si è reso il ricovero in ospedale.

Le vittime di questa rapina, l'ennesima ai danni di pizzaioli, hanno riferito ogni dettaglio del colpo ai militari dell'Arma in modo da permettere loro di identificare i due malfattori. Resta la rabbia e l'amaro in bocca per una serata di lavoro andata in fumo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S.Elia, rapinata un'altra pizzeria

BrindisiReport è in caricamento