menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine della manifestazione a Bari dei lavoratori della Santa Teresa

Un'immagine della manifestazione a Bari dei lavoratori della Santa Teresa

Santa Teresa, verso la proroga della cassa integrazione

Manifestazione a Bari dei lavoratori, torneranno a far sentire la propria voce martedì in Provincia

BRINDISI - Un corteo di lavoratori e lavoratrici della società Santa Teresa, partecipata della Provincia di Brindisi,  ha attraversato il centro di Bari nella prima mattinata di oggi,  venerdì 24 Novembre 2017, per arrivare davanti alla sede della presidenza della Regione Puglia, sul lungomare Nazario Sauro, allo scopo di chiedere attenzione ai problemi dell'Ente in grave dissesto economico a causa dei continui tagli del Governo.

La delegazione brindisina era composta dal vicepresidente della Provincia di Brindisi, Domenico Tanzarella, da sindacalista del Cobas e dai consiglieri regionali Gianluca Bozzetti e Mauro Vizzino. "Il capo di Gabinetto del presidente Emiliano ha risposto ha elencato gli interventi rivolti a favore della Provincia di Brindisi e della Santa Teresa, a cominciare dalla proroga della cassa integrazione in deroga  che scade il 28 dicembre  2017", spiega Roberto Aprile per il Cobas. "Sembra esserci una concreta possibilità, dopo una serie di incontri a livello governativo e soprattutto in presenza di un significativo intervento economico da parte della Regione"

"Quanto alle spese anticipate dalla Provincia di Brindisi, la Regione non riconosce le richieste, perché ritiene che debba essere il Governo a restituirle ma sta adottando lun fondo straordinario per gli Enti  pugliesi in difficoltà. Inoltre la Regione pensa di restituire nel bilancio somme anche  per alcune attività  svolte dalla Provincia ma passate in capo alla Regione", continua Aprile.

Il senatore Salvatore Tommaselli, intanto, ha confermato di aver presentato un emendamento  (a firma sua e di altri 30 senatori),  in commissione bilancio che prevede  la possibilità di spalmare il debito delle province in dieci anni. Attende una risposta  entro un paio di settimane. E ha continuato ricordando che ci sono 270  milioni di euro per le Province già inseriti in bilancio per il 2018.

I lavoratori della Santa teresa torneranno nella sede di via de Leo, martedì 28 novembre, alle 9 per continuare a fare sentire la loro voce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Vaccini anti Covid: in campo anche gli odontoiatri pugliesi

  • Emergenza Covid-19

    Covid. Sindaco infermiere in prima linea per somministrare i vaccini

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento