rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Schiamazzi notturni in centro, residenti esasperati: “Servono controlli”

Gli schiamazzi notturni mettono a dura prova i residenti di alcune zone del centro storico. D'estate, del resto, i locali si riempiono e si tira fino a tardi con la musica. Se da un lato questo aiuta a rivitalizzare una città che non offre grandi opportunità di svago per i ragazzi, dall'altro comporta dei disagi per gli abitanti

BRINDISI – Gli schiamazzi notturni mettono a dura prova i residenti di alcune zone del centro storico. D’estate, del resto, i locali si riempiono e si tira fino a tardi con la musica. Se da un lato questo aiuta a rivitalizzare una città che non offre grandi opportunità di svago per i ragazzi, dall’altro comporta dei disagi per gli abitanti.

Lamentele, in particolare, sono arrivate in redazione da alcune persone che risiedono in largo Concordia (nei pressi del teatro Verdi) e dai giardinetti di piazza Vittorio Emanuele. Disturbate dai decibel, le persone colpite da tali disagi chiedono maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine, le quali però, soprattutto nelle ore notturne, possono contare un esiguo numero di equipaggi (i vigili urbani non ne hanno neanche uno dalle ore 22 in poi).

I residenti, quindi, si appellano anche al buon senso degli esercenti. Fra i più indisciplinati, sulla base di quanto segnalato da un cittadino, vi sarebbe in particolare il gestore di una paninoteca che fino alle ore 2 intratterrebbe i suoi clienti con serate di karaoke a musica sostenuta. Se si abbassasse di qualche tacca il volume, forse, il problema in parte verrebbe risolto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiamazzi notturni in centro, residenti esasperati: “Servono controlli”

BrindisiReport è in caricamento