menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scooter in controsenso ad alta velocità, vigilessa fa cadere il passeggero: fermato

E' successo a Brindisi nei pressi della scuola elementare Deledda all'orario di uscita dei bambini: il collega riesce a bloccarlo sull'asfalto. I due giovani erano inseguiti dagli agenti delle Volanti, hanno imboccato la strada facendo zig zag tra gli alunni. Spavento tra bimbi e genitori

BRINDISI – In due su uno scooter hanno imboccato in controsenso la strada della scuola Deledda a Brindisi, attorno alle 16,30 orario di uscita da scuola dei bambini. Erano inseguiti dagli agenti delle Volanti e sono stati bloccati grazie all’intervento di due vigili urbani tra le grida dei genitori.

Le moto dei vigili urbani all'esterno della scuola Grazia Deledda-2

La poliziotta municipale è riuscita a far cadere il passeggero afferendolo per il braccio, la moto ha sbandato e il conducente è stato costretto a fermarsi, riuscendo a ripartire. L'altro è stato bloccato a terra dal vigile che lo ha accompagnato nell'auto di servizio.

L’intervento della vigilessa  con il supporto del collega è stato provvidenziale perché ha permesso di mettere al riparo i bambini che, come spesso accade quando suona la campanella, corrono in direzione di mamme e papà. Gli agenti erano  impegnati come ogni giorno nei pressi della scuola elementare per seguire l’uscita degli studenti creando un corridoio lungo le strisce pedonali.

Le auto in transito erano stato fermate per permettere il passaggio di bambini e genitori. C’era molta gente. All’improvviso si è sentito il rumore di una moto e nel giro di qualche istante è apparsa in controsenso. Era un Tmax di colore bianco.  Direzione opposta a quella regolare di marcia. Due ragazzi in sella, con il casco.

“Sembrava impazzita quella moto”, racconta la mamma di una bambina. “Mi sono messa a gridare perché avevo visto un gruppo di bambini e avevo paura che lo scooter potesse piombare su di loro. Non so come ha fatto, ma quella vigilessa è stata capace di afferrare il giovane che era dietro e di farlo finire sull’asfalto. Se non ci fosse stata lei, non so come sarebbe andata a finire. Il suo collega lo ha bloccato e messo in auto”.

Gli agenti della sezione Volanti hanno preso in consegna il ragazzo e lo hanno portato in questura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento