Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Scoperti nuovi furti di elettricità: danno di oltre 20mila euro, 3 persone nei guai

Scoperti nuovi furti di energia elettrica tra Brindisi e Ostuni, tre persone sono state arrestate e poi rimesse in libertà. Si tratta di un 77enne G.C.M., un 53enne, A.A. e un 45enne G.S. Tutti sono accusati di furto aggravato di energia

Scoperti nuovi furti di energia elettrica tra Brindisi e Ostuni, tre persone sono state arrestate e poi rimesse in libertà. Si tratta di un 77enne G.C.M., un 53enne, A.A. e un 45enne G.S. Tutti sono accusati di furto aggravato di energia.

I controlli sono stati eseguiti dai carabinieri con l’ausilio del personale Enel. Secondo gli accertamenti il 77enne avrebbe sottratto illecitamente 30mila Kw di corrente elettrica per un danno di circa 8mila euro, il 53enne, invece, 28mila Kw per circa 7850 euro di danno. Entrambi di Brindisi

A Ostuni, invece, i carabinieri insospettiti dalla fuoriuscita di cavi elettrici presso un'abitazione rurale di proprietà del 45enne, situata in contrada Boccadoro, hanno accertato, unitamente a una squadra Enel intervenuta sul posto, la manomissione del contatore elettrico attraverso la bruciatura dei circuiti elettrici del display e riallaccio abusivo sulla linea esterna con cavi, che hanno consentito la sottrazione di energia elettrica ai danni della società “Enel” – nel periodo compreso tra febbraio 2012 e maggio 2015 – per un totale di circa 15mila Kw valsenti circa 4.500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti nuovi furti di elettricità: danno di oltre 20mila euro, 3 persone nei guai

BrindisiReport è in caricamento