Cronaca

"Scuola europea, ritorno in classe con l'incognita dei termosifoni: bimbi al freddo"

Lettera della dirigente dell'Istituto europeo di Brindisi: "In seguito al sopralluogo dei tecnici del Comune, potrebbe non essere garantita l'accensione dei termosifoni"

BRINDISI - Ritorno a scuola con l'incognita dei termosifoni per gli alunni della scuola europea di Brindisi: in una lettera spedita ai genitori dalla dirigente scolastica è stato comunicato che potrebbe non essere garantito l'accensione. I bambini, quindi, corrono il rischio di entrare in classe dopo la fine della festività di  Natale, al freddo.

Il rischio è stato evidenziato dopo un "sopralluogo dei tecnici del Comune di Brindisi". La stessa dirigente, Angela Citiolo, è in attesa di notizie, mentre monta la rabbia dei genitori: "E' assurdo pensare di ridursi all'ultimo giorno per controllare l'impianto della scuola", dicono alcune mamme. "Anche perché non è la prima volta che viene sollevato il problema: è dall'inizio dell'anno scolastico che stiamo sollevando la questione, ma niente. Il risultato? Ancora una volta i nostri figli torneranno a scuola e saranno costretti a restare con il piumino per difendersi dal freddo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scuola europea, ritorno in classe con l'incognita dei termosifoni: bimbi al freddo"

BrindisiReport è in caricamento