menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si assentò dall'ufficio comunale per giocare a briscola: condanna definitiva per truffa

Salvatore Fortunato, 68 anni, di Tuturano, finisce ai domiciliari: deve espiare otto mesi di reclusione. Il controllo dei carabinieri in chiave anti-assenteismo avvenne a gennaio 2013

TUTURANO - Non era nel suo ufficio, nella delegazione comunale della frazione di Tuturano, ma nella sede dell'associazione Pro-Loco a giocare a briscola. Quell'assenza dal posto di lavoro è costata l'accusa per truffa ai danni del Comune per l'ex lavoratore socialmente utile, Salvatore Fortunato, 68 anni, condannato a otto mesi di reclusione, in via definitiva. Dovrà scontare la pena ai domiciliari, ristretto nella sua abitazione.

FORTUNATO Salvatore, classe 1950-2L'ordine di carcerazione è stato notificato dai carabinieri della stazione di Tuturano. Fortunato è stato condannato, in via definitiva, anche al pagamento della somma di 400 euro, come sanzione pecuniaria, legata all'imputazione del truffa. La contestazione che ha poi portato al processo e alla sentenza passata in giudicato si riferisce al mese di gennaio 2013, quando i militari eseguirono una serie di controlli in chiave anti-assenteismo in una serie di uffici delle Pubbliche Amministrazioni.

Fecero un controllo a sorpresa nella sede della delegazione del Comune di Brindisi, aperta a Tuturano. Non trovarono Fortunato, all'epoca Lsu in forza all'Amministrazione cittadina. I militari accertarono che il lavoratore socialmente utile si era allontanato dall'ufficio per raggiungere l'associazione Pro-Loco: venne trovato seduto a un tavolino, intento a giocare a briscola. Con lui c'erano tre persone. L'accusa sostenuta dalla Procura di Brindisi è stata confermata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento