Cronaca Fasano

Sorpresi a innaffiare piante di cannabis indica, arrestati e rimessi in libertà

Continua l'azione dei carabinieri della compagnia di Fasano contro il traffico di sostanze stupefacenti, scoperte, in pochi giorni, altre due persone che si prendevano cura di una piantagione di cannabis indica. Si tratta di due 22enni del posto L.G. e P.G., sono stati sorpresi a innaffiare una piantagione

FASANO - Continua l’azione dei carabinieri della compagnia di Fasano, al comando del capitano Pierpaolo Pinnelli, contro il traffico di sostanze stupefacenti, scoperte, in pochi giorni, altre due persone che si prendevano cura di una piantagione di cannabis indica. Si tratta di due 22enni del posto L.G. e P.G., sono stati sorpresi a innaffiare una piantagione in un terreno situato in agro di Fasano appartenente a una terza persona, che probabilmente nemmeno sapeva che parte del suo campo era stato adibito alla coltivazione di sostanza.

Sabato scorso, invece, una coppia del posto è stata scoperta con altre piante della stessa sostanza in casa e arrestata. L’episodio che ha interessato i due 22enni, è accaduto all’alba di oggi, lunedì 13 luglio, i due, come già detto sono stati sorpresi ad innaffiare una piantagione di  cannabis indica costituita da 7 piante in vari stati di maturazione di varie altezze in un campo nell’agro di Fasano. Alla vista dei militari hanno tentato di dileguarsi ma sono stati raggiunti e bloccati. Arrestati per coltivazione di marijuana, dopo le formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero Iolanda Daniela Chimienti, sono stati rimessi in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a innaffiare piante di cannabis indica, arrestati e rimessi in libertà

BrindisiReport è in caricamento