menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi con 19 grammi di hascisc: nuovi guai per due fratelli ai domiciliari

I carabinieri si sono presentati presso la loro abitazione per un normale controllo e hanno trovato 19 grammi di hascisc. Nuovi guai per due fratelli brindisini, il 43enne C.C. e il 49enne N.C., che si trovavano già reclusi in regime di domiciliari. Si sono aperte le porte del carcere, invece, per un brindisino di 50 anni che deve scontare la parte residua di una pena pari a 4 mesi di reclusione

BRINDISI – I carabinieri si sono presentati presso la loro abitazione per un normale controllo e hanno trovato 19 grammi di hascisc. Nuovi guai per due fratelli brindisini, il 43enne C.C. e il 49enne N.C., che si trovavano già reclusi in regime di domiciliari.

Oltre ai 19 grammi di droga, i militari del Norm della compagnia di Brindisi al comando del tenente Luca Colombari hanno trovato anche vario materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e mille euro in contante ritenuti provento di attività illecita. Il tutto è stato posto sotto sequestro. 

Si sono aperte le porte del carcere, invece, per un brindisino di 50 anni, Roberto Rillo, che deve scontare la parte residua di una pena pari a 4 mesi di reclusione. L’uomo è stato condannato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, al termine di un procedimento giudiziario scaturito da un episodio risalente al 4 ottobre del 2007.

I carabinieri della stazione di Brindisi centro gli hanno notificato un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura generale della repubblica presso la Corte d’Appello di Lecce. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento