rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Sorpresi con la marijuana in casa dopo una telefonata al 112: due arresti

Una segnalazione giunta ai carabinieri attraverso il 112 si è rivelata fatale per due ragazzi di Tuturano sorpresi stamani (19 agosto) con 44 grammi di marijuana. Si tratta di Cosimo Leone, 22 anni, e Antonio Mazzotta, 29 anni, arrestati in regime di domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

TUTURANO – Una segnalazione giunta ai carabinieri attraverso il 112 si è rivelata fatale per due ragazzi di Tuturano sorpresi stamani (19 agosto) con 44 grammi di marijuana. Si tratta di Cosimo Leone, 22 anni, e Antonio Mazzotta, 29 anni. Quando qualcuno ha contattato la sala operativa dell’Arma Antonio Mazzotta-2riferendo di strani movimenti nei pressi dell’abitazione di uno dei due, i militari della locale stazione si sono subito attivati (nella foto a destra Antonio Mazzotta).

E per i tuturanesi non c’è stato scampo. In casa, infatti, oltre alla droga, già suddivisa in dosi, è stato trovato anche un bilancino di precisione. Entrambi, difesi dall'avvocato Luca Leoci, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, sono stati arrestati in regime di domiciliati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (nella foto in basso, Cosimo Leone)

Cosimo Leone-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi con la marijuana in casa dopo una telefonata al 112: due arresti

BrindisiReport è in caricamento