menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina con percosse e malori al supermercato del rione La Rosa

Grandine e una rapina, condotta con un'azione particolarmente violenza, al rione La Rosa di Brindisi. Chi ha avuto a che fare direttamente con i bandini sono stati una figlia del titolare del supermercato di via degli Aceri, e il suo fidanzato

BRINDISI - Grandine e una rapina, condotta con un'azione particolarmente violenza, al rione La Rosa di Brindisi. Chi ha avuto a che fare direttamente con i bandini sono stati una figlia del titolare del supermercato di via degli Aceri, e il suo fidanzato, il bersaglio di due individui arrivati in scooter, con i volti coperti da caschi integrali. Probabilmente sono gli stessi che imperversano da qualche settimana nelle periferie brindisine. Tutto è accaduto poco prima delle 19,30.

I rapinatori hanno lasciato lo scooter sotto i portici della piazzetta del rione, e hanno percorso a piedi gli ultimi metri a piedi, facendo poi irruzione nel negozio. La cassiera si è vista puntare una pistola contro, il fidanzato intervenuto per difenderla è stato colpito da una gomitata. La scena ha provocato un malore alla madre della ragazza. Nella fuga, i banditi hanno perso un casco e il sellone dello scooter. I soldi li avevano infilati in un sacchetto di plastica.

rapina la rosa-3

Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri e dalla polizia, si tratta di soggetti molto giovani. In quel momento il luogo era semideserto: la tabaccheria e la pizzeria erano chiuse, la gente era alla messa serale. Una situazione ideale per portare a segno la rapina. Subito dopo sulla zona si è abbattuta una violenza grandinata, con chicchi di grandi dimensioni, e questo non ha agevolato le prime ricerche dei banditi.

I due, appena fuori dal supermercato, sono stati inseguiti da uno dei presenti, e in questa circostanza uno dei banditi ha perso il casco. Sotto i portici è stato invece recuperato il sellone dello scooter. Durante la rapina il padre il titolare aveva chiesto alla figlia, che si trovava alla cassa, di consegnare i soldi senza opporre resistenza, ma il fidanzato della giovane ha tentato una reazione ed è stato colpito da uno dei rapinatori.

rapina la rosa 2-2-2

Il luogo è servito da telecamere di sorveglianza, che saranno utili alle indagini che saranno svolte dai carabinieri del capitano Luca Morrone assieme ai reperti presi in consegna dai mil.itari del reparto di investigazioni scientifiche. Molti particolari coincidono con quelli raccolti dopo le rapine contro tabaccherie a corso Roma e al rione Bozzano, il 26 luglio e l'1 agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento