menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione carabinieri di Ceglie Messapica

La stazione carabinieri di Ceglie Messapica

Sventata una rapina in villa a Ceglie Messapica

CEGLIE MESSAPICA – L’intervento delle guardie giurate della Sveviapol e dei carabinieri della stazione di Ceglie Messapica ha sventato nella tarda serata di ieri una rapina in una villa di campagna ad alcuni chilometri dal centro abitato, sulla strada per Martina Franca. La famiglia presa di mira è quella del commerciante Francesco Antelmi, che si occupa di onoranze funebri e di fiori. L’episodio è avvenuto attorno alle 23,35. Sono stati i rumori provocati dai banditi ad attirare l’attenzione di Antelmi, che da una finestra ha notato due sconosciuti che stavano armeggiando con un grimaldello per forzare una delle porte d’ingresso alla villa.

CEGLIE MESSAPICA - L'intervento delle guardie giurate della Sveviapol e dei carabinieri della stazione di Ceglie Messapica ha sventato nella tarda serata di ieri una rapina in una villa di campagna ad alcuni chilometri dal centro abitato, sulla strada per Martina Franca. La famiglia presa di mira è quella del commerciante Francesco Antelmi, che si occupa di onoranze funebri e di fiori. L'episodio è avvenuto attorno alle 23,35. Sono stati i rumori provocati dai banditi ad attirare l'attenzione di Antelmi, che da una finestra ha notato due sconosciuti che stavano armeggiando con un grimaldello per forzare una delle porte d'ingresso alla villa.

Anche gli autori del tentativo di intrusione si accorgevano di Antelmi, e lo minacciavano. Ma il commerciante si rinchiudeva con la famiglia nella zona notte della casa, mentre la moglie azionava l'allarme antirapina. Sul posto giungeva nel giro di pochi minuti la pattuglia della Sveviapol in servizio a Ceglie Messapica (l'abitazione è collegata con la sala operativa dell'istituto di vigilanza), seguita a breve distanza di tempo anche da una pattuglia dei carabinieri.

I due sconosciuti però sono riusciti ad allontanarsi prima di essere bloccati. Ora saranno i militari della stazione locale e della compagnia di San Vito dei Normanni a cercare di identificarli. Difficile perciò stabilire se si trattasse di ladri inconsapevoli della presenza nella villa dei proprietari (c'erano anche due bambine immerse nel sonno), oppure di rapinatori consci perfettamente del fatto che in casa ci fossero Antelmi e la famiglia. Del resto anche lo scorso anno nella zona si sono verificate diverse incursioni di banditi nel triangolo tra Ceglie Messapica, Martina Franca e Cisternino.

Recentemente, proprio allo scopo di fronteggiare l'escalation di furti ed altri reati nella aree rurali della fascia nord del Brindisino (particolarmente colpita la zona di Fasano), il prefetto Domenico Cuttaia ha chiesto il massimo impegno anche agli istituti di vigilanza privati, ma anche ai Comuni per verificare la disponibilità delle polizie municipali a svolgere attività di prevenzione reati nelle ore notturne nei centri abitati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento