rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Tagli sulla sicurezza: da domani dimezzata la reperibilità notturna per i vigili urbani

BRINDISI – Soltanto qualche tempo fa, si parlava per la città di Brindisi di piani-sicurezza, disposti anche con l'intervento della Prefettura, senza considerare che per il territorio è stato stilato anche un piano di emergenza per rischio industriale, il che la dice lunga sulla necessità di una massiccia presenza di forze dell'ordine, a tutti i livelli, nelle varie aree cittadine. Oggi, invece, la notizia è che a partire da domani, 1 ottobre, verrà dimezzata la reperibilità notturna per i vigili urbani.

BRINDISI - Soltanto qualche tempo fa, si parlava per la città di Brindisi di piani-sicurezza, disposti anche con l'intervento della Prefettura, senza considerare che per il territorio è stato stilato anche un piano di emergenza per rischio industriale, il che la dice lunga sulla necessità di una massiccia presenza di forze dell'ordine, a tutti i livelli, nelle varie aree cittadine. Oggi, invece, la notizia è che a partire da domani, 1 ottobre, verrà dimezzata la reperibilità notturna per i vigili urbani.

A deciderlo è stata l'Amministrazione comunale, in regime di tagli. Il punto è però che il risparmio ricavato dall'operazione non dovrebbe superare le 13-14mila euro annue, il che non fa che accrescere le perplessità dei vigili urbani, i quali dovranno invece rinunciare a non meno di 70 euro mensili dalla loro busta paga. La reperibilità notturna - valida dalle 22 alle 7 del mattino del giorno successivo - impone a chi è di turno di essere immediatamente operativo in caso di emergenza, e comunque in un lasso di tempo che non superi i 30 minuti. Fino a oggi, gli agenti che ne beneficiavano erano suddivisi in gruppi da 16-18 per sei giorni al mese per ciascun gruppo. Da domani, invece, la reperibilità sarà affare di soli nove agenti, quindi il servizio è stato praticamente dimezzato.

Proprio i vigili puntano l'accento su un problema di sicurezza, visto che con la reperibilità notturna l'intervento della polizia municipale è previsto in caso di caduta alberi o fabbricati, alluvioni, rottura di condutture, e molte altre emergenze. Proprio a proposito delle alluvioni, ne va citata proprio una avvenuta a Brindisi un paio di mesi fa, in piena estate e a mezza sera. In quel caso, furono impiegate sette pattuglie (due vigili per ogni auto), più i due piantoni del Comando e due ufficiali. In totale, 18 unità. Inevitabile l'interrogativo: come si sarebbe potuta gestire un'emergenza simile con il nuovo piano di reperibilità notturna?

I vigili avevano appena potuto tirare un sospiro di sollievo con le rassicurazioni dell'Amministrazione comunale: a differenza di quanto temuto un mese fa, le telecamere all'esterno della sede del Comando non sostituiranno i due vigili che piantonano la struttura. Adesso, invece, una nuova "grana" salariale, che però coinvolge anche inevitabili interrogativi sulla sicurezza. Le proteste, anche in ambito sindacale, dovrebbero partire già nelle prossime ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli sulla sicurezza: da domani dimezzata la reperibilità notturna per i vigili urbani

BrindisiReport è in caricamento