menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tartarughe intrappolate in vasche raffreddamento del Petrolchimico: salvate dai vigili del fuoco

Intervento del Nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco nel polo Petrolchimico dove due tartarughe “Caretta Caretta” erano rimaste intrappolate nelle vasche di raffreddamento delle acque

BRINDISI – Intervento nella mattinata di oggi, lunedì 11 dicembre, del Nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco del distaccamento Porto di Brindisi nel polo Petrolchimico dove due tartarughe “Caretta Caretta” erano rimaste intrappolate nelle vasche di raffreddamento delle acque. I vigili del fuoco, interpellati dal veterinario dell’Asl Paola Pino D’Astore, le hanno catturate e poi liberate in mare aperto in zona Pedagne.

Le testuggini con ogni probabilità erano finite in quell’area dell’impianto industriale brindisino mentre inseguivano alcuni pesci. Le vasche però sono dotate di impianto di aspirazione che ha impedito ai due esemplari di tornare nel mare aperto. Si è reso così necessario l’intervento dei pompieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento