rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Tenta di estorcere soldi alla madre. Così Potenza finisce di nuovo in carcere

BRINDISI - Stava tentando di estorcere alla madre danaro per continuare ad acquistare la sua dose di droga e alla vista dei militari intervenuti nell'abitazione ha opposto resistenza. Torna nuovamente in cella Teodoro Potenza, 49 anni, questa volta non per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ma per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. Ad arrestarlo i carabinieri della compagnia di Brindisi intervenuti in seguito ad una segnalazione al 112.

BRINDISI - Stava tentando di estorcere alla madre danaro per continuare ad acquistare la sua dose di droga e alla vista dei militari intervenuti nell'abitazione ha opposto resistenza. Torna nuovamente in cella Teodoro Potenza, 49 anni, questa volta non per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ma per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. Ad arrestarlo i carabinieri della compagnia di Brindisi intervenuti in seguito ad una segnalazione al 112.

Lo scorso 22 febbraio Potenza era finito in cella con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. L'uomo era stato scarcerato appena 24 ore prima dal penitenziario di Lecce, dove aveva scontato una pena per tentato omicidio. All'interno dell'appartamento in via Legnano, dove era stato arrestato, l'uomo aveva venti grammi di cocaina ed eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di estorcere soldi alla madre. Così Potenza finisce di nuovo in carcere

BrindisiReport è in caricamento