menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tir sfonda spartitraffico e si ribalta sulla superstrada: 5 morti, fra cui una bimba

Un Tir con una cisterna carica d’olio si è ribaltato sulla strada statale 379 che collega Brindisi a Fasano, nel tratto compreso fra gli svincoli per Torre Spaccata e Torre Canne, invadendo entrambe le carreggiate. Nell’incidente, verificatosi intorno alle ore 15,15, sono rimaste coinvolte anche alcune auto

BRINDISI – Un Tir con una cisterna carica d’olio si è ribaltato sulla strada statale 379 che collega Brindisi a Fasano, nel tratto compreso fra gli svincoli per Torre Spaccata e Torre Canne, invadendo entrambe le carreggiate. Nell’incidente, verificatosi intorno alle ore 15,15, sono rimaste coinvolte anche alcune auto, fra cui una Opel Corsa e una City Car.

Dalle prime informazioni apprese, ci sarebbero delle persone con gravissime ferite. Il traffico sulla carreggiata sud (verso Brindisi) è bloccato. Decine di auto sono incolonnate. Sull’altra carreggiata la circolazione procede lentamente.

Sul posto si sono recati vari equipaggi della polizia stradale. Questi hanno chiesto ausilio a personale dell’Anas e ai colleghi di altre forze dell’ordine, fra cui vigili urbani, finanzieri e carabinieri, per gestiere la viabilità e allontanare i curiosi che si fermano a scattare foto e video.

I vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni stanno sono intervenuti con il supporto di un’autogru per sollevare l’autoarticolato, che ha divelto alcuni jersey dello spartitraffico, finendo di traverso sull’asfalto, disseminato di olio. 

Ci sono almeno tre persone morte e 5 feriti, ma si tratta di un bilancio ancora provvisorio

Aggiornamento ore 16, 38 - Nell’incidente è rimasta coinvolta una Opel Zafira a bordo della quale viaggiava una famiglia composta da 5 persone, fra cui una bimba di 5 anni le cui condizioni purtroppo sarebbero estremamente gravi. Non sono sfuggite alla terribile collisione neanche una Peugeot 107 e una Opel Corsa. Da quanto appreso, il conducente della Corsa e due passeggeri sono usciti dall’abitacolo sulle proprie gambe. E’ uscito pressoché illeso dallo scontro anche il conducente dell’autoarticolato.

Il primo a prestare soccorso è stato un vigile del fuoco fuori servizio, Augusto Maggio, che procedeva verso Bari insieme al figlio Pierpaolo e al fratello Emanuele. Questi si sono imbattuti in uno scenario apocalittico. “Abbiamo visto uscire del fumo – dichiarano – abbiamo subito capito che la situazione era gravissima”. 
 

Aggiornamento ore 18,30 - Due delle persone decedute viaggiavano a bordo della Zafira. Si tratta di Vito Muscatello, 71 anni, originario di Minervino e residente a Tuglie (Lecce) e della moglie, Rosetta Minerva. Un'altra delle persone che hanno perso la vita si trovava a bordo della Peugeot. 

Aggiornamento ore 18,39 - Sale a 5 il bilancio dei morti. Purtroppo ha perso la vita anche la nipotina di 5 anni della coppia salentina, deceduta presso l'ospedale di Ostuni. La madre della piccola è ricoverata presso l'ospedale Perrino con varie fratture. La persona deceduta a bordo della Peugeot risiedeva a Fasano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento