Cronaca

Truffa dello specchietto per le vie della marina: ma la vittima non ci casca

E' accaduto a Torre San Gennaro. Ad agire un uomo con la barba alla guida di un’Alfa 147 di colore argento, insieme a lui viaggiava la donna

TORCHIAROLO – Tentativo di “truffa dello specchietto” nella mattinata di oggi, domenica 4 agosto a Torre San Gennaro, marina di Torchiarolo. Il colpo non è andato a buon fine perché la vittima davanti alla richiesta di risarcimento danni ha risposto di voler fare intervenire le forze dell’ordine, il truffatore si è dileguato.

Ad agire un uomo con la barba alla guida di un’Alfa 147 di colore argento, insieme a lui viaggiava la donna. Ha detto all'automobiista preso di mira di essere il responsabile del danneggiamento dello specchietto laterale della sua auto e di conseguenza ha chiesto i soldi per la riparazione. Ma come già detto la vittima non ha ceduto. 

La notizia è stata diffusa sulla pagina Facebook della Polizia locale di Torchiarolo, a cui la vittima si è rivolta subito dopo i fatti. Una pattuglia in quel momento era impegnata proprio a Torre San Gennaro nel recupero di un uccellino ferito trovato per terra da alcuni turisti. Gli agenti hanno immediatamente girato la segnalazione a tutte le pattuglie in servizio, anche dei carabinieri. Nel giro di pochi minuti sono state avviate le ricerche dell'auto con i due truffatori a bordo. In mattinata sono state fermate e controllate due Alfa 147 di colore argento ma bordo non c'erano le persone ricercate. 

Importante in questo caso la reazione della vittima e la stessa segnalazione alle Forze dell’ordine, nonostante la truffa non si era consumata. Informare gli organi preposti per la sicurezza dei cittadini di tutte le situazioni ritenute sospette è fondamentale per il controllo completo e costante del territorio.

“?Si ricorda che i truffatori sono sempre in agguato e la tecnica dello specchietto rotto non passa mai di moda pertanto si invita a seguire sempre le due regole d'oro: 1) mai dare soldi a chi chiede un risarcimento immediato; 2) contattare sempre la sala operativa del 112 al fine di richiedere l'intervento delle Forze dell'Ordine”. Si legge nel post della Polizia locale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa dello specchietto per le vie della marina: ma la vittima non ci casca

BrindisiReport è in caricamento