rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Turbativa d’asta, la Procura chiede i domiciliari per l’attore Izzo: “Solo una bolla di sapone”

Il gip respinge la richiesta per mancanza di indizi. Il pm di Napoli ricorre al Riesame. Il legale del comico: “Estraneo ai fatti”

BRINDISI – La Procura di Napoli ha presentato ricorso al Riesame per ottenere l’arresto ai domiciliari per turbativa d’asta dell’attore Biagio Izzo, atteso a Brindisi mercoledì 14 marzo, per lo spettacolo inserito nel cartellone del Nuovo Teatro Verdi, dal titolo “Dì che ti manca Picone”.  Il comico, amatissimo dal pubblico, sarà in scena regolarmente con Rocio Munoz Morale, sipario alle 20,30, per offrire agli spettatori brindisini sorrisi e ricordi legati al periodo dell’Italsider di Bagnoli.

Il Nuovo Teatro Verdi

L’attore atteso a Brindisi

Izzo, alla vigilia dell’arrivo a Brindisi, si è detto assolutamente tranquillo di fronte all’ipotesi di reato contestata dal pubblico ministero nell’ambito dell’inchiesta delle Fiamme Gialle su alcune aste giudiziarie ritenute pilotate. “Questa vicenda non mi riguarda per il semplice motivo che non ho parlato né chiesto favori a nessuno”, ha dichiarato l’attore a La Repubblica, edizione di Napoli, sulla quale è stata data la notizia del ricorso al Tribunale in funzione di Riesame, da parte della Procura dopo che il giudice per le indagini preliminari ha respinto l’istanza di domiciliari. Il gip non ha condiviso l’impianto accusatorio sostenendo che non ci sia, con riferimento all’attore, alcun indizio.  “Purtroppo  - ha aggiunto Izzo  - conosco tante persone e c’è chi tenta di accreditarsi in questo modo. Si risolverà tutto in una bolla di sapone”.

L’inchiesta

 L'appello del pm sarà discusso il 23 marzo prossimo. L’inchiesta è nata da un filone di una indagine più ampia nella quale sono coinvolti due funzionari dell’erario, finiti sotto intercettazioni: in alcune conversazioni ascoltate, qualcuno ha fatto riferimento a un “attore famoso”. Attore che, stando alla lettura che ne ha dato il pubblico ministero titolare del fascicolo, sarebbe Biagio Izzo per il quale bisogna agire per recuperare alcuni beni pignorati e messi all’asta. Il comico non c’è mai nelle intercettazioni. Risulta che a Izzo furono pignorati una Vespa 300 e una Fiat 500, in seguito ad un contenzioso con Equitalia relativo a cartelle esattoriali contestate dai legali dell’attore.  

La difesa

“Il mio assistito come già riconosciuto dal gip è totalmente estraneo a qualsiasi ipotesi di reato”, fa sapere  l'avvocato Sergio Pisani. “Non compare in alcuna conversazione ed è coinvolto nell'inchiesta solo indirettamente a causa di soggetti che cercano di entrare nelle sue grazie”, aggiunge. “Il gip ha già fatto chiarezza escludendo in radice la possibilità che possa configurarsi in punto di fatto e diritto un'ipotesi di turbativa d'asta”.

biagio izzo e rocio morales-2

Lo spettacolo teatrale

A Brindisi, lo spettacolo "Dì che ti manda Picone" approda dopo aver registrato il consenso del pubblico. Si tratta di una piéce teatrale che si rifà alla pellicola che nel 1984 Nanni Loy gira con Giancarlo Giannini e Lina Sastri. Narrava la storia di un operaio dell'Italsider di Bagnoli che per protesta, alla chiusura della fabbrica, si dà fuoco in tribunale davanti al figlio piccolo e alla moglie. Il mondo sotterraneo dell'uomo, fatto di camorra e mazzette, verrà portato a galla da Salvatore, un disoccupato che aiuterà la moglie dell'apparente innocente suicida a chiarire dei misteri.

Nella pièce teatrale ci si chiede che fine abbia fatto il bambino che vide la morte del padre. Elvio Porta, sceneggiatore insieme a Loy del film, ha scritto per il teatro uno spin-off che immagina dopo trentatré anni il figlio Antonio ormai adulto, disoccupato, sposato, forse futuro papà, esaurito e perseguitato da oscuri personaggi. In scena risate, suoni, rumori, ricordi di una Napoli che fu e che oggi non c’è più. Nel finale, sotto gli occhi malinconici di Antonio, la canzone Assaje di Pino Daniele, cantata da Lina Sastri, esploderà come un rimpianto e al tempo stessso una speranza.



 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turbativa d’asta, la Procura chiede i domiciliari per l’attore Izzo: “Solo una bolla di sapone”

BrindisiReport è in caricamento