Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Tutto pronto per la nuova "Piazza". "Tolleranza zero con gli abusivi"

"La vecchia piazza ha una nuova casa". E' all'insegno di questo slogan che lunedì prossimo entrerà in funzione il nuovo mercato ortofrutticolo di via Risorgimento, al rione Sant'Angelo, laddove sorgono i capannoni ex Inapli. I dettagli del trasloco dall'attuale area mercatale di via Santa Maria Ausiliatrice, al rione Commenda

BRINDISI – “La vecchia piazza ha una nuova casa”. E’ all’insegno di questo slogan che lunedì prossimo entrerà in funzione il nuovo mercato ortofrutticolo di via Risorgimento, al rione Sant’Angelo, laddove sorgono i capannoni ex Inapli. I dettagli del trasloco dall’attuale area mercatale di via Santa Maria Ausiliatrice, al rione Commenda, sono stati illustrati stamani nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, l’assessore al Commercio, Giuseppe De Maria, e l’assessore ai Lavori Pubblici, Cosimo D’Angelo.

L’amministrazione comunale ha prodotto una serie di brochure sulla disposizione degli stalli, sulla collocazione dei parcheggi e sulla viabilità intorno La mappa della Piazza-2all’edificio, situato a poche decine di metri da parco Di Giulio. Proprio lungo il prolungamento del polmone verde sono stati realizzati degli stalli per i mezzi di clienti e avventori. Si potrà parcheggiare anche intorno alla “Piazza” (così è stata ribattezzata la nuova area mercatale) con disco orario di mezz’ora. Le strade perimetrali, a partire da lunedì, saranno tutte a senso unico.  

Dei 64 posteggi per operatori di frutta e verdura ricavati all’interno della struttura, 57 sono stati assegnati. Gli altri sette verranno presumibilmente occupati dagli spuntisti: commercianti con licenza itinerante che pagando la Tosac (tassa di occupazione di suolo pubblico) possono effettuare l’attività mercatale limitatamente al giorno in cui hanno occupato il posto disponibile, previa richiesta ai vigili urbani. Sono 22 i posti riservati ai coltivatori diretti. Vi saranno inoltre 7 locali commerciali (ma lunedì entreranno in funzione sono quelli con l’iter autorizzativo in regola), un bar; 27 depositi commerciali.

I dettagli del trasloco verranno messi a punto nel corso di un La locandina della Piazza-2incontro fra l’assessore De Maria, i tecnici che seguono il procedimento e i commercianti, previsto per le ore 17 di oggi (12 febbraio) nei capannoni.

Gli esercenti con ogni probabilità chiederanno una proroga del termine entro il quale dovranno essere completate le operazioni di scarico: le ore 7. Come già emerso da una serie di pareri raccolti ieri da BrindisiReport, i commercianti riferiscono che sarà pressoché impossibile completare tali operazioni per le 7, se si considera che molti di loro devono andare a rifornirsi ai mercati all’ingrosso di Fasano e Lecce. “Serve una proroga – hanno detto più operatori – almeno fino alle 8,30”.

Ma il sindaco, durante la conferenza stampa, ha ribadito che i commercianti dovranno adeguarsi al regolamento. I prodotti, dunque, dovranno essere caricati sulle bancarelle entro le 7,30, anche per non intralciare il flusso di alunni che fra le 7,30 e le 8 si riverserà nella scuola Crudomonte, oltre agli avventori che alle prime luci del giorno raggiungeranno la Piazza. “I mercati di Fasano e Lecce – afferma Consales – aprono fra le ore 3 e le 4. C’è tutto il tempo per scaricare la merce entro l’orario previsto dal regolamento”.

Come stabilito dall’ordinanza firmata in settimana dal responsabile del procedimento, Michele Rotondo, l’apertura mattutina al pubblico andrà dalle ore 7 alle 14. Dalle 14 alle 14,30 si terranno le operazioni di carico. Quelle di scarico pomeridiane, dalle 16,30 alle 17. L’apertura pomeridiana al pubblico andrà dalle ore 17 alle 20. Le operazioni di carico serali, inizieranno alle ore 20 e dovranno concludersi alle 20,30. In caso di apertura domenicale, le operazioni di carico e di scarico avranno luogo dalle ore 7 alle 8,30, mentre l’apertura mattutina andrà dalle ore 8,30 alle ore 13 . 

E’ forte il rischio che la piazza di via Santa Maria Ausiliatrice, una volta sgomberata, venga rioccupata dagli ambulanti abusivi. Per evitare che questo accada, verranno rinforzati i servizi Il mercato ex Inapli 2-3antiabusivismo affidati agli agenti della polizia municipale. L’area sarà inoltre delimitata da una recinzione. “Nei confronti degli abusivi – dichiara il primo cittadino – vi sarà tolleranza zero”.

Ma la piazza vuota fa paura ai circa 20 titolari di esercizi commerciali del posto. Questi temono che la desertificazione della zona possa ripercuotersi negativamente sui loro affari. Consales si è detto disponibile a incontrarli per affrontare la faccenda. “Troveremo degli accorgimento di natura tecnica – spiega il sindaco – per rendere la piazza fruibile”.

L’isolato verrà infatti sottoposto ad un intervento di riqualificazione, i cui contenuti sono ancora da chiarire.

Insieme alle bancarelle, nei capannoni traslocheranno anche gli uffici amministrativi delle Attività produttivi e la delegazione Commenda dell’amministrazione comunale. Ma solo quando verranno completati i lavori di ristrutturazione dei locali al primo piano. 

La Piazza verrà tenuta a battesimo domenica mattina, alle ore 10,30. All’alba del giorno successivo, si apriranno le danze. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto pronto per la nuova "Piazza". "Tolleranza zero con gli abusivi"

BrindisiReport è in caricamento