rotate-mobile
Cronaca

Ultrà con coltello in auto e pistola nascosta, scatta l'arresto

BRINDISI – In auto un coltello serramanico, in casa una pistola di fabbricazione jugoslava, una “Zastava” per la precisione. Ore 20 all’incirca, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia – guidati dal tenente Alessio Gallucci - hanno tratto in arresto per detenzione illegale di arma da fuoco Tommaso Ferrero, 19 anni, studente, residente al quartiere Casale e già noto alle forze dell'ordine, anche perchè colpito da Daspo.

BRINDISI - In auto un coltello serramanico, in casa una pistola di fabbricazione jugoslava, una "Zastava" per la precisione. Ore 20 all'incirca, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia - guidati dal tenente Alessio Gallucci - hanno tratto in arresto per detenzione illegale di arma da fuoco Tommaso Ferrero, 19 anni, studente, residente al quartiere Casale e già noto alle forze dell'ordine, anche perchè colpito da Daspo.

Nel corso di un normale controllo alla circolazione stradale i militari hanno trovato, nascosto nella Mercedes "Classe C" di cui era alla guida, un coltello a serramanico del genere proibito. Insospettiti dall'atteggiamento del giovane, i militari hanno deciso di approfondire il controllo effettuando una perquisizione domiciliare nel corso della quale è stata rinvenuta, occultata in un vano della camera da letto, una pistola semiautomatica con matricola abrasa in ottimo stato di mantenimento con tre cartucce inserite nel caricatore.

Entrambe le armi sono state sottoposte a sequestro per ulteriori accertamenti di polizia giudiziaria. L'arrestato, difeso dall'avvocato Gianvito Lillo, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Brindisi a disposizione del magistrato di turno presso la procura della Repubblica, Pierpaolo Montinaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultrà con coltello in auto e pistola nascosta, scatta l'arresto

BrindisiReport è in caricamento