rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Un'altra notte di incendi saluta l'incontro dei consiglieri comunali sulla sicurezza

E' stata un'altra notte all'insegna degli incendi sospetti quella che ha preceduto il vertice sulla sicurezza che oggi pomeriggio (28 novembre) si svolgerà al teatro Verdi. La serie si è aperta con la Opel Corsa di un vigile urbano parcheggiata in via Tiziano, al Sant'Elia. Poi è stata la volta di una macchina che si trovava all'esterno di un garage a Pezze di Greco e di una Lancia Musa intestata a un vigile del fuoco

BRINDISI – E’ stata un’altra notte all’insegna degli incendi sospetti quella che ha preceduto il vertice sulla sicurezza che oggi pomeriggio (28 novembre) si svolgerà al teatro Verdi. La serie si è aperta con la Opel Corsa di un vigile urbano parcheggiata in via Tiziano, al Sant’Elia. Poi è stata la volta di una macchina che si trovava all’esterno di un garage a Pezze di Greco e di una Lancia Musa intestata a un vigile del fuoco del comando provinciale di Brindisi, E. Z., ferma in sosta in via Teodoro Mommsen, al rione Paradiso.

In quest’ultimo caso, si tratta di un rogo certamente doloso, poiché è stata trovata una bottiglietta contenente del liquido infiammabile vicino al veicolo. L’incendio si è sviluppato intorno alle ore 3. Una squadra di pompieri è subito partita dalla vicina caserma di via Nicola Brandi, su richiesta del collega. Grazie al loro tempestivo intervento, le lingue di fuoco sono rimaste circoscritte alla parte anteriore del mezzo. Sulle cause del gesto indagano i carabinieri della compagnia di Brindisi, giunti sul posto con un equipaggio.

Un paio di ore prima, i vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni si erano diretti in via Benedetto Saraceno, nella frazione di Pezze di Greco (Fasano) per spegnere le fiamme che stavano avvolgendo l’auto di proprietà di una persona del posto, fuori da un box auto. La notte, come detto, si era aperta con l’incendio che ha devastato la parte anteriore dell’Opel Corsa del sottufficiale della polizia municipale G. B., parcheggiata vicino all’abitazione dell’intestatario: in via Tiziano, al rione Sant'Elia.

In questo caso, non sono state trovate tracce di dolo. Il comandante della Municipale, Teodoro Nigro, attraverso una nota stampa diramata alle prime luci del giorno, fa sapere che il mezzo si trovava in un’area condominiale recintata. A suo dire, “l’incendio non parrebbe avere natura dolosa”. Il comandante ha inoltre espresso solidarietà al maresciallo e alla sua famiglia, “a prescindere da ulteriori accertamenti di rito”.

L’escalation di incendi notturni, buona parte dei quali dolosi, è in atto ormai da settimane in tutta la provincia e ha interessato sia amministratori pubblici che comuni cittadini. L’allarme sociale provocato da tale fenomeno è notevole. Anche di questo si parlerà nel corso del vertice di tutti i consiglieri comunali della provincia che questo pomeriggio, alle ore 16, si svolgerà al teatro Verdi, in presenza del viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico, della presidente della commissione sugli atti intimidatori nei confronti degli amministratori pubblico, Doris Lo Moro, del capo della Dda di Lecce, Cataldo Motta, e degli esponenti delle istituzioni civili e militari. Nella speranza che l’appuntamento porti a qualcosa di concreto e non si trasformi, come in molti (compresi i consiglieri comunali del centrodestra di Brindisi, che lo diserteranno) temono, in un'inutile passerella. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra notte di incendi saluta l'incontro dei consiglieri comunali sulla sicurezza

BrindisiReport è in caricamento