Un arresto e una denuncia

BRINDISI - Un arresto per riciclaggio e una denuncia per inosservanza degli obblighi.

Un arresto dei carabinieri (repertorio)

BRINDISI – Nuova condanna per il 37enne brindisino Tonio Rametta, già in carcere per riciclaggio, in seguito a una condanna a quattro anni e quattri mesi, emessa pochi giorni fa ed eseguita dalla polizia. Ieri, i carabinieri della stazione di Brindisi principale, gli hanno notificato un nuovo ordine di esecuzione pena emesso dalla Procura della Repubblica di Lecce, perché ritenuto responsabile di riciclaggio in concorso. Dovrà scontare una pena di 3 anni, 3 mesi e 23 giorni di reclusione. Rametta dopo le formalità di rito è stato associato alla casa circondariale di Brindisi.

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi, invece, hanno denunciato il 24enne del posto N.S., per inosservanza degli obblighi. Il giovane, sottoposto all'obbligo di dimora, durante un controllo non è stato trovato in casa nell'orario prescritto, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento