Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Un casolare sulla litoranea trasformato in deposito di pistole e munizioni

Due pistole semiautomatiche e diverse cartucce sono state trovate dai poliziotti della Sezione volanti al comando del vicequestore Alberto D’Alessandro all’interno di un casolare abbandonato situato sulla strada litoranea a nord di Brindisi, nei pressi di località Apani. Una pattuglia si è imbattuta nelle armi nel corso di un servizio di controllo del territorio

BRINDISI – Due pistole semiautomatiche e diverse cartucce sono state trovate dai poliziotti della Sezione volanti al comando del vicequestore Alberto D’Alessandro all’interno di un casolare abbandonato situato sulla strada litoranea a nord di Brindisi, nei pressi di località Apani. Una pattuglia si è imbattuta nelle armi nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dell’immigrazione clandestina e delle attività illecite legate a tale fenomeno.

Le forze dell’ordine hanno setacciato vari casolari, fino a quando non hanno individuato quello utilizzato come deposito di pistole. Si tratta di una 8 millimetri modificata di fabbricazione tedesca e di una Ppk calibro 8, sempre modificata, entrambe funzionanti.  E poi c’erano diverse cartucce dei calibri 7.62, 9 s e 8.

L’obiettivo adesso è capire chi abbia nascosto lì quelle armi e per quale motivo lo abbia fatto. Forse per lasciarle a qualcuno che se ne sarebbe servito per perpetrare qualche crimine? Le indagini sono in corso e si stanno concentrando proprio su questo tratto di fascia costiera. 

20160109_094953-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un casolare sulla litoranea trasformato in deposito di pistole e munizioni

BrindisiReport è in caricamento