menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Banda dell'Audi scatenata: due banche nel mirino fra Fasano e Torchiarolo

Procedevano a bordo di un'Audi i banditi che intorno all'1,10 hanno tentato di svaligiare la Banca Popolare pugliese di Torchiarolo e circa un'ora dopo hanno fatto esplodere il bancomat di una banca di pezze di Greco. Nel primo caso furto sventato grazie all'istituto di vigilanza G4

Due Banche sono state prese di mira la scorsa notte (fra martedì 16 e mercoledì 17 maggio) dalla banda dell’Audi, che torna a colpire nel Brindisino: fallito un tentativo di furto ai danni di un istituto di credito di Torchiarolo, andato a segno, invece, il colpo ai danni della filiale della Banca di credito cooperativo di Locorotondo situata in via Pastrengo 12, a Pezze di Greco, frazione di Fasano.

Qui i delinquenti hanno agito con l’ormai consueta tecnica dell’esplosione. L’allarme è scattato intorno alle ore 2,45. Sulla base di quanto ricostruito attraverso le immagini riprese dalle telecamere, sono quattro i malviventi, tutti con volto coperto da passamontagna, entrati in azione. Questi hanno raggiunto la banca a bordo di un’Audi.

Poi, nel giro di pochi minuti, hanno riempito di gas (verosimilmente acetilene) la fessura dello sportello bancomat, lo hanno fatto saltare in aria e si sono impossessati delle banconote contenute al suo interno, per poi darsi alla fuga. Sul posto si sono recati i carabinieri del Norm e della locale stazione coordinati dal comandante della compagnia di Fasano, il capitano Pierpaolo Pinnelli. I militari hanno recuperato diverse banconote per strada. Le immagini delle telecamere sono state subito acquisite. Il danno è da quantificare. 

E’ andata male, invece, ai malviventi (forse gli stessi di Pezze di Greco?) sempre a bordo di un’Audi che un’ora prima avevano tentato di svaligiare la Banca Popolare pugliese di Corso Umberto, nel centro di Torchiarolo. In questo caso, provvidenziale è stato l’intervento di una guardia giurata dell’istituto di vigilanza G4 che intorno alle 1,10 ha notato un’auto di grossa cilindrata che in maniera sospetta si aggirava nei pressi della banca.

I vigilantes hanno immediatamente contattato i carabinieri. Alla vista di un mezzo dei militari della compagnia di Brindisi al comando del capitano Luca Morrone, i banditi si sono dileguati. Le forze dell’ordine hanno trovato segni di effrazione all’ingresso della filiale, forse provocati da un piede di porco. 

E’ forte dunque il sospetto che dopo aver lasciato Torchiarolo a mani vuote, i delinquenti si siano diretti verso Pezze di Greco. E non è da escludere che prima abbiano fatto una deviazione verso l’area di servizio Total Erg situata sulla strada 379 per Bari, nei pressi dello svincolo per Villanova, dove gli istituti di vigilanza Cosmopol e Securitas hanno sventato un tentativo di furto con la tecnica della spaccata ai danni di un bar (Leggi l'articolo). 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento