rotate-mobile
Cronaca Ostuni

Bimbo inglese con le dita intrappolate: lo liberano i i vigili del fuoco

Un bambino di pochi mesi che piangeva disperatamente, aveva il pollice bloccato nel foro della piastra metallica che chiude i lumini, la mamma, il papà e la nonna in panico, il pronto soccorso pieno di gente

OSTUNI – Un bambino di pochi mesi che piangeva disperatamente, aveva il pollice bloccato nel foro della piastra metallica che chiude i lumini, la mamma, il papà e la nonna in panico, il pronto soccorso pieno di gente. È questa la situazione che ha trovato ieri sera (intorno alle 22) una pattuglia del commissariato di polizia di Ostuni durante un normale giro di pattugliamento. La famiglia, vacanzieri inglesi, era ferma vicino al Pronto soccorso dell'ospedale di Ostuni e non sapeva proprio cosa fare.

La sala d'attesa era piena di gente, probabilmente i turisti hanno pensato che il loro turno sarebbe arrivato molto tardi, forse stavano valutando l'ipotesi di dirigersi verso un altro ospedale ma il dito del piccolo era sempre più gonfio e dolorante, era diventato violaceo e non riuscivano a liberarlo in alcun la piastra del lumino-2modo. Il bambino, poi, non smetteva di piangere. Gli agenti, così, senza pensarci due volte hanno contattato i vigili del fuoco.

Sul posto si è recata una squadra del distaccamento di Ostuni che attrezzata di cesoie, professionalità, precisione e pazienza ha tagliato la piastra liberando in pochi minuti il dito del piccolo paziente che poi è stato preso in carico dai sanitari per gli accertamenti del caso. Il delicato intervento nel frattempo ha attirato fuori dal Pronto soccorso tutta la gente presente nella sala d'attesa e quando il dito del piccolo è stato liberato tutti si sono sciolti in un lungo ed emozionante applauso.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo inglese con le dita intrappolate: lo liberano i i vigili del fuoco

BrindisiReport è in caricamento