Cronaca

Visita a sorpresa del capo della Polizia Pansa alla questura di Brindisi

Il capo della Polizia, Alessandro Pansa, questo pomeriggio si è intrattenuto per qualche minuto presso la questura di Brindisi, dove ha avuto un incontro con il personale, i funzionari e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali. Non era una visita programmata. Pansa si è infatti fermato a Brindisi prima di prendere il volo di ritorno per Roma, dopo aver partecipato a una cerimonia a Lecce

BRINDISI – Il capo della Polizia, Alessandro Pansa, questo pomeriggio si è intrattenuto per qualche minuto presso la questura di Brindisi, dove ha avuto un incontro con il personale, i funzionari e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali. Non era una visita programmata. Pansa si è infatti fermato a Brindisi prima di prendere il volo di ritorno per Roma, dopo aver partecipato a una cerimonia organizzata stamattina dal sindacato provinciale Uil Polizia, presso il teatrino del convitto Palmieri di Lecce.

Nel corso dell’evento, il massimo esponente del dipartimento di polizia del ministro dell’Interno ha ricevuto una statuetta di legno raffigurante San Michele Arcangelo, patrono e protettore della polizia di Stato.

Pansa è intervenuto anche in merito alle ricerche, attualmente in corso, di Fabio Antonio Perrone, l’ergastolano evaso dall’ospedale “Vito Fazzi” il 6 novembre: “Le ricerche dell’evaso sono in grande attenzione delle strutture investigative e sono in corso le indagini condotte dalla magistratura, nei confronti della quale noi riponiamo la massima fiducia: sappiamo che, grazie alle professionalità ed alle capacità messe in campo, si otterranno i risultati necessari. Abbiamo fiducia nel nostro lavoro e nei risultati che strenuamente perseguiamo; possiamo impiegarci più tempo, ma arriviamo sempre dove vogliamo arrivare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita a sorpresa del capo della Polizia Pansa alla questura di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento