menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volontario Protezione civile brutalmente aggredito durante gara podistica

Un grave episodio di violenza si è verificato nel pomeriggio di ieri (11 giugno) ai danni di un volontario della Protezione civile di Carovigno, costretto a ricorrere alle cure dei sanitari dopo essere stato aggredito a colpi di transenna

Un grave episodio di violenza si è verificato nel pomeriggio di ieri (11 giugno) ai danni di un volontario della Protezione civile di Carovigno, costretto a ricorrere alle cure dei sanitari dopo essere stato aggredito a colpi di transenna durante una gara podistica in programma nei pressi del parco provinciaòe.

E’ il presidente dell’Associazione Volontari della Protezione civile di Carovigno di cui la vittima fa parte, Domenico Basile, a ricostruire l’accaduto, attraverso una nota che riportiamo di seguito. 

L'aggressione caratterizzata da inaudita ed assurda violenza è stata rapida ed assolutamente inaspettata. Il volontario è stato dapprima provocato ed insultato, poi malmenato fisicamente, colpito con schiaffi e pugni ed infine preso ripetutamente a colpi di transenna, tanto da dover ricorrere alle cure dei sanitari del 118.

Solo il pronto intervento di altre persone presenti sul posto ha evitato il peggio evitando che l'aggressore potesse infierire ulteriormente contro il volontario che, è opportuno ricordarlo, svolgeva gratuitamente un servizio utile alla comunità. Sono intervenuti sul posto i Carabinieri di Carovigno che si sono messi alla ricerca dell'aggressore che vigliaccamente ha pensato bene di svignarsela senza attendere l'arrivo delle forze dell'ordine.

Il collega sanguinante è stato trasportato all'ospedale di Ostuni. Fortunatamente, dopo i dovuti accertamenti diagnostici e le cure del caso ha scelto di sua volontà di lasciare l'ospedale, ma non per tornare a casa come avrebbe fatto chiunque altro, ma per riprendere il servizio che era stato costretto ad interrompere.

In tempi in cui si polemizza su tutto, ma non ci si impegna per nulla, denunciamo con fermezza l'accaduto, chiediamo rispetto ed educazione da parte dei cittadini e rispetto da parte degli organi preposti, auspicando una maggiore e fattiva collaborazione con gli enti che dovrebbero salvaguardare e tutelare il nostro operato ed a questo punto anche la nostra incolumità fisica, nella ferma convizione che una diversa coscienza civica ed una migliore organizzazione in termini di viabilità avrebbero sicuramente impedito che un episodio così increscioso si verificasse.

A nome di tutta l'Associazione Volontari di Protezione Civile Carovigno esprimo solidarietà al collega, a cui va il mio personale abbraccio fraterno, assicurando che farò tutto ciò che è nelle mie possibilità per rimuovere le cause che hanno contribuito e favorito un episodio così increscioso e vergognoso.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento