Cronaca

Whatsapp approda in Pediatria: info e prenotazioni a portata di smartphone

Da oggi (25 settembre) si potrà utilizzare l'applicazione Whatsapp per ricevere informazioni e fare delle prenotazioni riguardanti il ricovero e il day service presso il servizio di Pediatria dell'ospedale Perrino di Brindisi. Nell'unità operativa di Pediatria diretta da Fulvio Moramarco è stato infatti attivato un numero di cellulare, 3346655904, attraverso il quale si potrà comunicare con un operatore

BRINDISI – Da oggi (25 settembre) si potrà utilizzare l’applicazione Whatsapp per ricevere informazioni e fare delle prenotazioni riguardanti il ricovero e il day service presso il servizio di Pediatria dell’ospedale Perrino di Brindisi. Nell’unità operativa di Pediatria diretta da Fulvio Moramarco è stato infatti attivato un numero di cellulare, 3346655904, attraverso il quale si potrà comunicare con un operatore, senza sborsare neanche un euro. “Tale procedura è possibile  - si legge in un comunicato dell’Asl Brindisi - poiché, entrambe le  prestazioni, sono  libere dall’obbligo  di utilizzo del Centro Unico di Prenotazione”. 

L’Azienda sanitaria spiega che “collegando il numero sopra indicato al proprio cellulare, sarà molto facile  inviare  un  messaggio ad un  operatore  incaricato di rispondere  nel più breve tempo possibile”. Il servizio sarà sperimentale per un paio d’anni, “per passare poi a regime solo dopo aver valutato vantaggi e problematiche eventualmente  emerse”.

“Ormai tutti conoscono WhatsApp o ne hanno sentito parlare – si legge ancora nel comunicato dell’Asl - in molti  l’hanno installato sul proprio smartphone  e sono tantissimi coloro che sanno sfruttare le potenzialità di questo velocissimo strumento di comunicazione che, individualmente o in gruppo,  consente  di  scambiare in tempo reale messaggi di testo e verbali, foto, video usando come identificativo il proprio numero di telefono”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Whatsapp approda in Pediatria: info e prenotazioni a portata di smartphone

BrindisiReport è in caricamento