menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ulivo secolare, San Vito dei Normanni (Brindisi)

Ulivo secolare, San Vito dei Normanni (Brindisi)

Tra catastrofi e disastri, oggi Giornata mondiale dell’ambiente

Dall’uccisione dell’elefantessa e del suo cucciolo in India, allo sversamento di 20mila tonnellate di gasolio in Siberia, agli incendi in Australia

Alla vigilia della Giornata mondiale dell’ambiente si apprende dai media internazionali la drammatica storia di una elefantessa del Kerala, in India, morta tra atroci sofferenze e dopo ore di agonia nella Silent Valley Forest con in grembo il cucciolo. In Siberia, Vladimir Putin ha dichiarato lo Stato d’emergenza dopo lo sversamento di almeno 20mila tonnellate di gasolio nel fiume artico della città di Norilsk, una delle più inquinate al mondo e in cima alla lista per le emissioni di anidride solforosa. E si aggiunga anche uno dei più recenti danni ambientali causati dagli incendi in Australia che hanno portato alla morte nei roghi di più di 10mila koala e tantissime altre specie animali, provocato un innalzamento nei livelli di CO2 a livello globale e stimato 445 morti e più di 4000 persone ospedalizzate.

Oggi, 5 giugno, è la Giornata mondiale dell’ambiente che l'uomo sta distruggendo: pesci morti, uccelli soffocati e animali avvelenati. E in questi sono compresi anche coloro che camminano su due zampe e che sono la causa del proprio male. Quanti metri cubi di reflui tossici saranno finiti in mare, nel porto medio, dopo la scoperta fatta dalla Squadra Mobile nel pomeriggio di sabato 16 maggio a Brindisi? Quanto toluene e benzene è annidato nei polmoni? Chi pagherà, ammesso che ci sarà un colpevole? Tutti, perché ciascuno ha fatto la propria parte.

Il 5 giugno, rispettando le norme di sicurezza anti Covid-19, i ragazzi di Greta Thunberg tornano in piazza in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente, Fridays for Future Italia torna nelle piazze e nelle strade di tutto il Paese per chiedere che la ripartenza dopo il Coronavirus non sia un ritorno alla normalità, ma la partenza verso un nuovo mondo. Tra chi ritiene che si è di fronte alla sesta grande estinzione di massa con circa un milione di specie animali e vegetali minacciate, il tema di quest'anno è la biodiversità, con lo slogan "E' il momento per la Natura".

La biodiversità, spiega l'Onu, "è la base che sostiene tutta la vita sulla terra e sott'acqua" e riguarda "ogni aspetto della salute umana, fornendo aria e acqua pulita, cibi nutrienti, conoscenze scientifiche e fonti di medicina, resistenza naturale alle malattie e mitigazione dei cambiamenti climatici. La modifica o la rimozione di un elemento di questa rete influisce sull'intero sistema di vita e può produrre conseguenze negative". 

Cos’è la Giornata mondiale dell’ambiente

Celebrata per la prima volta nel 1974 con lo slogan "Only one Earth", il 5 giugno è la Giornata mondiale dell'ambiente istituita dalle Nazioni Unite per diffondere e promuovere in tutto il mondo una maggiore consapevolezza delle problematiche ambientali.

La scienza ha messo in guardia sul drammatico declino della biodiversità del pianeta e l' emergere di Covid-19 ha sottolineato il fatto che "quando distruggiamo la biodiversità, distruggiamo il sistema che supporta la vita umana - sottolineano le Nazioni Unite - Oggi si stima che, a livello globale, circa un miliardo di casi di malattia e milioni di morti si verificano ogni anno a causa di malattie causate da coronavirus. E circa il 75% di tutte le malattie infettive emergenti nell'uomo sono zoonotiche, cioè trasmesse alle persone dagli animali". La natura, avverte l'Onu, "ci sta inviando un messaggio".  

"La sicurezza alimentare, il benessere e la prosperità della comunità umana è messa in pericolo se non si intraprendono azioni per invertire la crisi della biodiversità", ricorda l'Ispra (l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, braccio scientifico del ministero dell'Ambiente). “Negli ultimi 150 anni, la copertura della barriera corallina viva è stata ridotta della metà, entro i prossimi 10 anni una specie su quattro conosciuta potrebbe essere stata spazzata via dal pianeta e ci vorrebbero 1,6 terre per soddisfare le richieste che gli umani fanno alla natura ogni anno” ricorda ancora l'Onu.

Iniziative nella provincia di Brindisi

Il Consorzio di gestione della Riserva di Torre Guaceto organizza una nuova edizione di "A mano a mano per Torre Guaceto", una pulizia delle spiagge della Zona A per domenica 14 giugno. Nel comune di San Michele Salentino, il "Progetto AugeluzziBeneComune", in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente, organizza un "Pic nic letterario"  per conoscere il parco Augelluzzi, le storie che custodisce e per far germogliare nuova socialità: porta un libro e un cuscino. Per informazioni tel. 3393126969, email trullosociale@gmail.com, sito www.paismundo.org

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Attualità

San Sebastiano, riconoscimento all'ex comandante Pietro Goduto

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, ancora alto il numero dei decessi in Puglia: sono 31

  • Emergenza Covid-19

    Scuola, nuova ordinanza di Emiliano: tutte le misure previste

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento