menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bilancio di previsione: dietro i proclami della sindaca, dubbi e contraddizioni"

Il Pd di Brindisi: "Mentre la Giunta resta orfana dei Democratici e socialisti, restano le criticità per la Tari e la Multiservizi"

BRINDISI - "Dietro i proclami della sindaca, ci sono una serie di dubbi e contraddizioni che non giovano alla città, costretta di nuovo a fare i conti con l'ennessima crisi di maggioranza": anche dal Partito democratico di Brindisi arriva una bocciatura rispetto alle dichiarazioni di Angela Carluccio affidate alla nota spedita dal portavoce. "Innanzitutto a leggere i titoli dei giornali sembrerebbe essere già stato approvato il bilancio preventivo che dovrebbe recare le previsioni di spesa per l’anno corrente. Peccato che a discutere di bilancio sia stata la sola giunta comunale, tra l’altro orfana degli assessori  Greco e Brigante che si rifanno al gruppo dei Democratici e Socialisti, lasciando di fatto la città e i cittadini alla berlina degli appetiti personali dello pseudo gruppo politico e delle richieste che in queste ore si fanno più incalzanti", dicono gli iscritti del Pd.

PDbrindisi-3"Quello che è stato presentato a tutti è in realtà lo schema di bilancio che può essere discusso e presentato dalla giunta ma che necessita del passaggio in consiglio comunale per la votazione da parte dei consiglieri eletti. Affinché il bilancio sia approvato è necessario che sia votato dalla maggioranza dei consiglieri eletti. Il vero nodo da sciogliere è quindi relativo alla tenuta della maggioranza. Alla luce delle recenti turbolenze viene da pensare che non sarà facile per la Sindaca ottenere i 17 voti necessari. Oltre a capire se ci siano o meno i numeri , sarebbe utile anche fare chiarezza circa quanto dichiarato in merito alla programmazione e alla relativa copertura".

"Non è chiaro cosa si intenda con “allargamento della base imponibile” della Tari. Sussistono ancora zone franche che non vengono assoggettate alla tassa sui rifiuti? Estendere a queste zone il servizio di raccolta, qualora non fosse già attivo, non costituirebbe un aumento dei costi stessi? Anche la vicenda del risanamento della società Multiservizi non è affatto libera da dubbi e contraddizioni. Come può essere programmata un’azione di risanamento dei conti se ad oggi risultano ancora assenti i bilanci degli esercizi precedenti e non è chiaro quali siano le reali perdite della società partecipata del comune? Tanti dubbi che potranno essere dipanati solo quando sarà possibile avere un dettaglio completo dello schema di bilancio che ricordiamo dovrà essere approvato entro il 20 del corrente mese, pena il commissariamento dell’ente comunale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento