Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

"Nessuno sconto per chi commette reati contro la pubblica amministrazione"

Parte proprio da Brindisi, presso la sala conferenze del Museo archeologico provinciale, una serie di dibattiti pubblici, organizzati dal movimento La Puglia in Più, sul tema del rapporto fra politica e giustizia

Da sinistra a destra: sen. Dario Stefáno, onor. Gennaro Migliore, dott. Mino De Masi, avv. Antonio Del Coco

BRINDISI - “Premettendo che oggi siamo qui per parlare di contenuti, contribuire ad un dibattito, e che ci sono diverse modalità per contribuire alla ricerca di un progetto per il governo della città, credo che, come Puglia in Più, come componenti, a diritto, del tavolo regionale del centro sinistra, abbiamo titolo a partecipare ad un ragionamento politico sulla città di Brindisi, cercando, non una casella da occupare, ma una soluzione ai bisogni dei cittadini” - parole del senatore Dario Stefáno, presidente della Giunta delle Elezioni e delle Immunità Parlamentari del Senato, nonché leader del movimento La Puglia in Più, che proprio da Brindisi, presso la sala conferenze del Museo archeologico provinciale, fa partire una serie di dibattiti pubblici sul tema del rapporto fra politica e giustizia.La Puglia in Più, politica e giustizia 2-2

“Un rapporto che oggi, in una città come Brindisi, assume rilievo e attenzione particolare - spiega a BrindisiReport.it il senatore Stefáno - oggi siamo qui per affrontare una tematica importante, una tematica che il nostro movimento vuole affrontare così: partire dai contenuti, chiarendo il rapporto tra politica e giustizia e individuare così le figure che meglio possono interpretare il ruolo della politica”.

Ad affiancare il leader del movimento La Puglia in Più, Antonio Del Coco, magistrato della Corte di Appello di Lecce e l’onorevole Gennaro Migliore, sottosegretario alla Giustizia che dichiara a BrindisiReport.it: “Il Governo sta lavorando per recuperare dei gap che nel nostro Paese hanno rappresentato delle forme di rallentamento dello sviluppo. Si tratta di garantire una giustizia celere, facile, accessibile agli uomini e alle donne di questo Paese; la domanda di giustizia deve essere garantita sia tenendo saldi i principi costituzionali, sia realizzando innovazioni come i procedimenti alternativi di risoluzione delle dispute fuori dalle aule dei tribunali”.La Puglia in Più, politica e giustizia-2

Alla domanda di come il caso Brindisi (l’arresto dell’ex sindaco Mimmo Consales, ndr) sia stato visto dal governo e dal Partito democratico il sottosegretario risponde: “I casi giudiziari devono essere sempre sotto l’attenzione massima della politica, come partito abbiamo richiesto immediatamente che vi fosse una rapida acquisizione degli elementi che portano alla verità. Noi coloro i quali si macchiano di reati, in particolare contro la pubblica amministrazione, non solo non li difendiamo, ma pretendiamo che vengano perseguiti nella maniera più radicale possibile”.

Il ciclo di assemblee toccherà anche le altre province pugliesi "con l’obiettivo di dare vita ad una piattaforma capace di qualificare ulteriormente il dibattito politico sul futuro della Puglia e rafforzare il profilo programmatico del movimento, costituitosi in occasione delle primarie del centrosinistra del 2014 per la scelta del candidato governatore della Regione Puglia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessuno sconto per chi commette reati contro la pubblica amministrazione"

BrindisiReport è in caricamento