rotate-mobile
Politica

A volte ritornano: Rubino assessore

FASANO – Assessore lo era già. Ma aveva lasciato l’incarico, obbediente alla parola del Partito (Udc). Ma a distanza di pochi mesi dall’appuntamento con le elezioni amministrative, Martino Rubino ha rotto gli indugi, spezzato i vincoli che lo legavano ai vertici provinciali e locali dell’Unione di centro, tornando a schierarsi al fianco del sindaco di Fasano, Lello Di Bari, che oggi, ricambiando la fiducia, lo ha “rinominato” assessore, con delega alle Politiche sociali.

FASANO - Assessore lo era già. Ma aveva lasciato l'incarico, obbediente alla parola del Partito (Udc). Ma a distanza di pochi mesi dall'appuntamento con le elezioni amministrative, Martino Rubino ha rotto gli indugi, spezzato i vincoli che lo legavano ai vertici provinciali e locali dell'Unione di centro, tornando a schierarsi al fianco del sindaco di Fasano, Lello Di Bari, che oggi, ricambiando la fiducia, lo ha "rinominato" assessore, con delega alle Politiche sociali.

Rubino si era dimesso dall'incarico il 7 novembre del 2011: "Sono costretto - aveva motivato il gesto -, in ossequio a quanto ha manifestato il capogruppo dell'Udc Franco Mastro, a dare le dimissioni dall'incarico assessorile rispettando il volere del partito. Pare che, senza un effettivo dialogo, i rapporti con questa maggioranza non siano più praticabili e le strade si devono dividere tra questa Pdl e l'Udc. Personalmente ho già manifestato una posizione diversificata, ma l'appartenenza e l'essere iscritto all'Udc mi impongono, oggi, di essere corretto nel rimettere il mandato ed è quello che faccio".

Oggi il sindaco, nella breve cerimonia, tenutasi nel suo studio di Palazzo di Città, di accettazione della delega da parte del neo-assessore, ha voluto "ringraziare sinceramente il neo-assessore Rubino, ma anche l'assessore Gianluca Cisternino ed il consigliere comunale Damiano Ferrara perché, con coraggio, non sono sottostati ai diktat dell'Udc provinciale e regionale. Devo dire - ha aggiunto il sindaco Di Bari - che l'assessore Rubino mi è mancato in questi tre mesi in cui ho avocato a me la delega alle Politiche sociali; Rubino è uomo esperto e assai preparato nel settore, nonché validissimo collaboratore sempre impegnato seriamente nella gestione dell'assessorato. Basti pensare - ha concluso il sindaco - che già ora si è rimesso al lavoro nel suo ufficio qui a Palazzo di Città, subito dopo aver accettato la delega assessorile".

Rubino, da parte sua, ha sottolineato: "Riprendo il mio posto seguendo con coerenza il mio cammino politico-amministrativo, non comprendendo appieno le ragioni che hanno spinto i miei colleghi a fare una scelta diversa a sostegno del centrosinistra, dopo che, coerentemente, eravamo tutti al lavoro sulle linee programmatiche decise assieme al centrodestra nell'Amministrazione comunale guidata da Lello Di Bari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A volte ritornano: Rubino assessore

BrindisiReport è in caricamento