Politica Centro Storico / Viale Regina Margherita

Birra & sound, ottomila euro alla ProLoco dopo il ballottaggio

Contributo chiesto dal presidente Francesco Ribezzo il 15 giugno, somma impegnata il 21 dal capo di Gabinetto, due giorni dopo l'elezione della sindaca. Via libera del settore finanziario il 24 e prima ancora del commissario: "Iniziativa per la valorizzazione e lo sviluppo delle aziende enogastronomiche"

BRINDISI – Torna l’appuntamento con “Birra & sound in tour” a Brindisi, sul lungomare Regina Margherita, con un contributo del Comune: ottomila euro, stando all’impegno di spesa deciso il 21 giugno scorso, sei giorni dopo la richiesta firmata dal presidente della ProLoco, e a distanza di 48 ore dalla vittoria della sindaca Angela Carluccio, per i moderati, al ballottaggio.

La determina è stata adottata dal capo di Gabinetto Angelo Roma, ormai diventato ex essendo stato sostituito da Nicola Zizzi, dopo la rotazione decisa dalla stessa sindaca all’indomani della proclamazione avvenuta il 22 giugno. Ventiquattro ore prima della cerimonia che ha segnato l’inizio dell’Amministrazione Carluccio, il dirigente ha firmato per bloccare la somma richiesta a titolo di aiuto economico per la realizzazione dell’evento, versione 2016, proposta dall’associazione presieduta da Francesco Ribezzo. La seconda dopo quella andata in scena l’anno passato che si svolgerà dal 25 sino al 28 agosto, sullo sfondo del porto interno, location scelta dagli organizzatori.

L’associazione ProLoco, così come fatto nel 2015, ha presentato domanda per ottenere una somma che, stando a quanto si legge nella Determina Birra & sound-2determina, ammonta a ottomila euro. Ed è dallo stesso atto del Comune che si apprende che l’istanza non risale a chissà quanto tempo fa, ma risulta essere recente perché è stata acquisita al Procotollo il 15 giugno scorso. Ed è stata, quindi, riscontrata in maniera celere.
I brindisini avevano già votato, ma al turno del 5 giugno, nessuno degli sfidanti diretti vale a dire Nando Marino per il centrosinistra e Angela Carluccio per i centristi altrimenti detti moderati, ha raggiunto il quorum per essere eletto.

Secondo turno, quindi, e ballottaggio del 19 giugno. Due giorni dopo la firma della determina, circostanza temporale sulla quale le opposizioni hanno già fatto sentire la propria voce perché va bene la coincidenza, ossia il caso, ma la vicinanza di date, qualche domanda la pone. E le hanno sollevate i contestatori politici, ovviamente.

Determina Birra & sound 2-2-2Nulla quaestio a Palazzo di città, dove nella stessa determina è stato rimarcato il motivo alla base della contribuzione, legato cioè al fatto che la manifestazione è “volta alla valorizzazione e allo sviluppo delle aziende enogastronomiche locali”. Non solo. E’ stato anche rimarcato  che il “commissario straordinario ha disposto positivamente per quanto richiesto, a supporto degli oneri che saranno sostenuti nella circostanza”. Di conseguenza, nessun problema o chissà cosa. Semplicemente la prosecuzione, sul piano pratico, di una volontà espressa dal Comune, gestione commissariale.

Nessun riferimento neppure alla presidenza della ProLoco, affidata a Francesco Ribezzo, cognome noto sul piano politico locale, strettamente brindisino, essendo legato a incarichi conferiti da Amministrazioni precedenti. Ma le vicende non hanno attinenza, trattandosi di una manifestazione dal sapore estivo, inserita per questo nel cartello della stagione 2016.

Il visto per la regolarità finanziaria, apposto dal dirigente Mirella Destino, è arrivato il 24 giugno scorso a completare l’iter e a dare il via al conto alla rovescia per l’appuntamento con Birra & sound.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Birra & sound, ottomila euro alla ProLoco dopo il ballottaggio

BrindisiReport è in caricamento