Caso Vitali: istruttoria su fuga notizie

ROMA - Il ministero della Giustizia ha avviato un'istruttoria sulla fuga di notizie relativa ad una indagine nei confronti dell'On Luigi Vitali e alla relativa richiesta di archiviazione da parte della Procura di Brindisi. A darne notizia alla Camera é stato il sottosegretario alla Giustizia, Andrea Zoppini rispondendo alla interpellanza presentata ed illustrata dal deputato del Pdl Luigi Lazzari e sottoscritta da altri altri 36 deputati del Pdl.

L'onorevole Luigi Vitali

ROMA - Il ministero della Giustizia ha avviato un'istruttoria sulla fuga di notizie relativa ad una indagine nei confronti dell'on. Luigi Vitali e alla relativa richiesta di archiviazione da parte della Procura di Brindisi. "A darne notizia alla Camera é stato il sottosegretario alla Giustizia, Andrea Zoppini - fa sapere una nota del Pdl provinciale - rispondendo alla interpellanza presentata ed illustrata dal deputato del Luigi Lazzari e sottoscritta da altri altri 36 deputati del Pdl".

Chi? Simeoni, Lainati, Fucci, De Corato, Crosetto, Lisi, Savino, Formichella, Garagnani, Galati, Golfo, Pianetta, Stanca, Saglia, Torrisi, Mancuso, Di Caterina, Traversa, Di Stanislao, Cassinelli, Pizzolante, Mazzuca, Minardo, Garofalo, Girlanda, Bocciardo, Abelli, Ghiglia, Di Cagno Abbrescia, Aracri, Vignali, Romani, Paniz, Scelli, Stagno d'Alcontres, Gottardo.

Il Pdl fa sapere anche che il sottosegretario Lazzari avrebbe detto in aula che "siamo molto soddisfatti per l'avvio dell'istruttoria e ci auguriamo che sia occasione per focalizzare anche il merito della questione. Infatti assolvere un deputato, semplicemente perché non è possibile fare indagini senza che questi ne venga a conoscenza, mi pare una motivazione che non rientri nella norma e che sia quantomeno da focalizzare da parte del Ministero; chiediamo quindi che nell'istruttoria si faccia tesoro di quest'osservazione e si vada a fondo per capire le ragioni che hanno originato quest'anomalia e soprattutto le responsabilità eventuali".

"Il sottosegretario Zoppini poco prima aveva dichiarato: 'L'interesse rivolto da questo dicastero al fenomeno abitualmente definito «fughe di notizie' è, ovviamente, massimo e doveroso, ma ritengo di poter interpretare il pensiero comune allorquando metto in risalto. L'imprescindibile salvaguardia dei diritti e della privacy del singolo, accanto all'indispensabile tutela del segreto investigativo. La procura di Brindisi - ha ricordato il sottosegretario -  ha aperto un'indagine nei confronti  dell'onorevole Vitali, che è sfociata in una richiesta di archiviazione, non ancora decisa dal gip competente", prosegue la nota del Pdl brindisino.

Zoppini avrebbe detto anche: "Ciò che  si vuole e ci viene chiesto di chiarire è se vi siano delle responsabilità e, se sì, chi se ne debba fare carico. Quindi ha comunicato che "le competenti articolazioni  ministeriali stanno attualmente procedendo all'istruttoria. Solo una volta che la stessa sarà terminata, le sue > risultanze potranno essere oggetto di attento vaglio e, compiute le necessarie valutazioni, il ministro potrà assumere ogni determinazione di sua competenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Grave aggressione contro operatori del 118: danneggiata un'ambulanza

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento