menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cellino, amministrative 2021: l'opposizione forma una grande coalizione

"Sarà la casa di generi e generazioni diverse, uomini, donne, giovani e anziani animati dalla voglia di fare bene le cose"

CELINO SAN MARCO - Durante il consiglio consiglio comunale a che si è svolto oggi (mercoledì 30 dicembre) i tre gruppi consiliari all'opposizione della giunta De Luca (eletti in tre distinte liste nelle scorse elezioni del 2015) e i rispettivi movimenti politici "Ricostruiamo Cellino", "Cellino Nel Cuore" e "Impegno Comune per Cellino" rappresentati dai consiglieri Gianluca Budano, Rosalba Gatto, Lorenzo Mazzotta e Davide Montinaro hanno dato il via e i natali, con la pubblica sottoscrizione dello Statuto, alla coalizione civica che porterà i tre gruppi che alle scorse elezioni sommarono il 70 per cento dei consensi, a presentarsi uniti alla competizione elettorale di primavera che rinnoverà il sindaco e il consiglio comunale.

Il portavoce Gianluca Budano che all'apertura dei lavori ha presentato il documento (a cui sono seguiti gli interventi di Rosalba Gatto e Lorenzo Mazzotta) ha spiegato che i tre gruppi pensano a una coalizione aperta ai movimenti politici e culturali che vorranno aderirvi, al coinvolgimento dei cittadini in gruppi di lavoro che costruiranno il programma e che vorranno impegnarsi nella competizione elettorale o semplicemente contribuendo con le idee a costruire un futuro diverso per la comunità cellinese.

"Una vera e propria grande coalizione, da allargare ulteriormente, unita dall'unica voglia di dare un futuro di spessore a Cellino San Marco e restituirgli il ruolo che merita un paese che conta eccellenze artistiche, professionali e imprenditoriali di livello nazionale, che richiedono per trasformarsi in benessere di tutti, una gestione politica coesa, senza personalismi, competente e senza inutili divisioni, in cui hanno sguazzato i professionisti della frammentazione, a danno dello sviluppo coeso e corale del paesino più conosciuto al mondo".

"Sarà la casa di generi e generazioni diverse, uomini, donne, giovani e anziani animati dalla voglia di fare bene le cose, senza pregiudizi e aperti a tutti coloro che sposeranno un progetto fondato su tre qualità: civico, competente, inclusivo. La coalizione appena costituita attenderà le adesioni di tutti i soggetti che vorranno aderirvi e da lì nelle prossime settimane la scelta del simbolo e del candidato sindaco e dei candidati consiglieri. A tal proposito lo Statuto prevede un codice etico: impegno a non cambiare casacca e requisiti morali stringenti. Inizia da qui la primavera cellinese, con qualche mese di anticipo rispetto alle stagioni della natura. Campagna elettorale? No, per i fondatori è qualcosa di molto di più. Non siamo nati per competere, ma per fare bene le cose".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento