menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Pisanelli

Antonio Pisanelli

«Centrali, si rispetti il Pug»

BRINDISI - «Si alle scelte importanti ma evitando annunci di interventi se gli stessi non sono fattibili». I consiglieri comunali del centrodestra intervengono sulla sempre aperta questione energetica e fanno le loro proposte. Il documento è firmato da Mauro D'Attis (PDL), Ilario Pennetta (Brindisi avanti veloce), Giampiero Pennetta (Regione Salento), Massimiliano Oggiano (Puglia prima di tutto) e Antonio Pisanelli (FLI).

BRINDISI - «Si alle scelte importanti ma evitando annunci di interventi se gli stessi non sono fattibili». I consiglieri comunali del centrodestra intervengono sulla sempre aperta questione energetica e fanno le loro proposte. Il documento è firmato da Mauro D'Attis (PDL), Ilario Pennetta (Brindisi avanti veloce), Giampiero Pennetta (Regione Salento), Massimiliano Oggiano (Puglia prima di tutto) e Antonio Pisanelli (FLI). Che chiedono il rispetto dle Piano urbanistico generale: delocalizzazione di Brindisi Nord e smobilitazione del nastro trasportatore.

Su Edipower, i cinque chiedono di discutere «degli interventi da richiedere a Edipower sapendo di poterli ottenere, secondo la legge, evitando di andare sui giornali con annunci che sono più le nostre speranze che le certezze da raggiungere». Quanto all'azienda: «È evidente che deve dare segnali concreti al territorio, anche se ad oggi sembra esattamente il contrario. Se c'è e rimane il futuro dell'utilizzo del carbone, ad esempio, si dovrà prevedere il carbonile. Ma le risposte latitano e occorre aggiungere a questo anche la verifica di ogni altra criticità che riguarda il futuro di quell'impianto. Solo dopo si potranno determinare le opzioni politiche in ottica anche della definizione delle convenzioni con le aziende energetiche del territorio».

Più in generale, secondo il centrodestra, «è giunto il momento per affrontare il tema energetico con lo strumento del PUG, che nella passata amministrazione fu avviato con il Documento preliminare. In quella programmazione si prevede la delocalizzazione della centrale di Brindisi Nord e la individuazione del nuovo attracco a Cerano con la smobilitazione del nastro trasportatore. La nostra proposta a Consales ed alla sua amministrazione è di individuare una giusta mediazione di scelta. Non abbiamo preclusioni e ci auguriamo che anche Consales non ne abbia, riconoscendo il valore delle scelte contenute nel documento programmatico del PUG".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento