rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Consiglio comunale: passa la variazione di bilancio per far lavorare i 28 della Multiservizi

BRINDISI – Il Consiglio comunale ha approvato nella tarda serata di ieri la variazione di bilancio relativa alla manutenzione straordinaria del verde pubblico, che comprende anche lo stanziamento di fondi per far lavorare i 28 vincitori assunti con il concorso indetto dalla Multiservizi per un contratto a tempo determinato (sei mesi).

BRINDISI - Il Consiglio comunale ha approvato nella tarda serata di ieri la variazione di bilancio relativa alla manutenzione straordinaria del verde pubblico, che comprende anche lo stanziamento di fondi per far lavorare i 28 vincitori assunti con il concorso indetto dalla Multiservizi per un contratto a tempo determinato (sei mesi).

Ventuno voti favorevoli (cinque contrari) ma anche tante polemiche, per una spesa da mezzo milione di euro ritenuta eccessiva. Sono previsti interventi di sistemazione straordinaria di aree come Parco Patri, aiuole, spartitraffico, rotatorie, così come interventi di manutenzione di impianti irrigui non funzionanti, pozzi di prelievo di acqua di falda, eccetera.

La vicenda-Multiservizi, in ogni caso, continua a far discutere. Già all'epoca della pubblicazione delle graduatorie, d'altra parte, l'opposizione chiese di vederci chiaro. "Ci sono persone con lo stesso cognome, in una graduatoria di 149 persone che prevedeva appena 28 assunti, è piuttosto strano", erano le critiche ribadite anche in parte nella discussione di ieri sera. Ma le perplessità riguardano i criteri per la composizione della graduatoria. Sempre stando a quanto riportato nel bando, si fece riferimento a: massimo 50 punti per la prova pratica attitudinale (considerati idonei i candidati con un punteggio minimo di 26/50 nella prova pratica); tre punti per il possesso di patente di guida di tipo B; sei punti per il possesso di patente di guida di tipo C; massimo 6 punti per aver maturato un'esperienza lavorativa per il settore oggetto del bando per conto di ente pubblico, di un'azienda pubblica o privata; massimo 6 punti per essere stato impiegato, per le medesime mansioni oggetto del bando, presso la Brindisi Multiservizi, anche quale lavoratore interinale.

Quanto ai requisiti per partecipare al concorso, anche lì non mancarono le perplessità, visto che per esempio erano da considerarsi esclusi solo coloro che avessero sì subìto una condanna penale, ma solo se nell'ultimo anno. Per tutti gli altri, il concorso era aperto.

Questo l'elenco degli assunti: Giuseppe Ricci; Luigi Ungaro; Ernesto Pinese; Alessandro Romano; Savino Schena; Massimo Simmini; Adriano Trane; Eugenio Rizzello; Antonio Manni; Lorenzo Altomare; Cosimo Cucinelli; Cosimo Capasa; Antonio Contestabile; Fernando Perfetto; Vincenzo De Vitis; Abele Martinelli; Luca Melacca; Giovanni Marangia; Francesco Margherito; Marco Tagliente; Nunzio Tagliente; Teodoro Ruggiero; Damiano Perchinenna; Luca Trane; Ivan Braga; Alessandro Leto; Giuseppe Santoro; Andrea Ostuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale: passa la variazione di bilancio per far lavorare i 28 della Multiservizi

BrindisiReport è in caricamento