menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I sindaci Consales e Perrone

I sindaci Consales e Perrone

Cultura: Consales risponde a Davilis

“Leggo con non poco stupore le dichiarazioni fatte dal presidente della Comunità Ellenica di Brindisi, Lecce e Taranto, Ioannis Davilis in riferimento alle politiche culturali della città di Brindisi”. Lo afferma il Sindaco Mimmo Consales dopo aver letto l’intervento pubblico del greco.

"Leggo con non poco stupore le dichiarazioni fatte dal presidente della Comunità Ellenica di Brindisi, Lecce e Taranto, Ioannis Davilis in riferimento alle politiche culturali della città di Brindisi". Lo afferma il Sindaco Mimmo Consales dopo aver letto l'intervento pubblico del presidente Davilis denominato: "La Cultura della non Cultura", da noi pubblicato nei giorni scorsi. A Davilis, critico nei confronti della giunta Consales, il primo cittadino risponde per le rime. Ecco il suo intervento.

 

«Come al solito, quando in questa città di parla di cultura si spara nel mucchio. E spesso a farlo sono proprio coloro che negli anni si sono limitati a chiedere prebende alle pubbliche amministrazioni per finanziare attività che di culturale avevano davvero ben poco. Capisco che Davilis tiri acqua al suo mulino, ma non è pensabile che l'Amministrazione comunale si faccia carico, pur di non scatenare polemiche, dei costi relativi a feste che interessano un ristretto numero di persone e che non si capisce bene in quale tipo di progetto culturale possano essere inquadrate. Davilis si sforzi di produrre idee originali che vadano oltre banchetti e concertini e che rinsaldino realmente i rapporti di buon vicinato che esistono da tempo tra la comunità brindisina e quella Ellenica.

Quanto al programma di eventi estivi promosso dall'Amministrazione comunale il presidente Davilis deve ricordare il grande successo ottenuto nel corso dell'estate 2012 e quello altrettanto importante riferito all'estate in corso. Il che conferma che l'Amministrazione comunale, in un caso e nell'altro, ha centrato l'obiettivo e le vicende meramente burocratiche davvero non hanno nulla a che fare con le scelte in campo artistico e culturale.

E in ogni caso, sono certo che l'indagine in corso da parte della Procura della Repubblica servirà a stabilire la correttezza nei comportamenti seguita dagli uffici comunali in ogni passaggio relativo alla programmazione degli eventi».

Mimmo Consales

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento