Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Parla Consales: "Prima il bilancio di previsione poi la giunta"

Via libera solo per Ugo Poli alla Programmazione economica. Nomina attesa per giovedì. Ancora silenzio della coppia Renna-Cannalire. Vogliono prima lumi sul documento contabile per il 2015, si dice in municipio. Così il rimpasto slitta di varie settimane

BRINDISI – Prima il bilancio di previsione 2015, poi gli innesti in giunta, con la sola eccezione di Ugo Poli, presidente di Confapi, che giovedì prossimo dovrebbe essere nominato assessore alla Programmazione economica, così come chiesto dal Centro democratico, gruppo che vorrebbe spuntarla anche sul fronte del vice sindaco. Ma la questione sembra slittare alla fine dell’estate, visto che il sindaco intende chiudere entro il 30 luglio la pratica contabile, anche per avere certezza su chi e su quanti sono i consiglieri della maggioranza di centrosinistra.

Mimmo Consales è ancora costretto a fare i conti con il silenzio della coppia Francesco Renna - Francesco Cannalire che ancora oggi non ha consegnato il nome dell’assessore e complice il silenzio e gli impegni di altri consiglieri di maggioranza, il vertice slitta a giovedì.

Perché mai sono silenti Renna e Cannalire? Vogliono avere lumi sulle voci di entrata e uscita per il 2015. Almeno così sostengono. Anche se una parte del Partito democratico, quella dei consiglieri comunali capitanati da Salvatore Brigante, sembra convinta che si stia giocando una prova di forza. Mentre il segretario cittadino del Pd, Antonio Elefante, consigliere comunale anche lui, dopo aver azzerato la segreteria e preso atto della richiesta di commissariamento, mantiene le sue posizioni ritenendo che la giunta non possa essere spostata al centro, così come lo diventerebbe con l’ingresso di Poli, il quale avrebbe fatto sapere di essere disponibile sin da subito a mettersi in aspettativa per non inciampare in incompatibilità e soprattutto per lavorare 24 ore su 24.

Fatto sta che in mancanza dell’indicazione della coppia che tra l’altro non ha comunicato neppure il nome del gruppo alla presidenza del consiglio comunale, il primo cittadino si è affidato a una breve nota per i giornalisti: “Quanto alla sostituzione di alcuni componenti la giunta municipale  ritengo che non si possa perdere tempo, in una fase così delicata, nelle strategie delle singole forze politiche. Ho deciso, pertanto, di procedere nelle prossime ore con la nomina di un assessore, mentre ritengo sia utile rinviare a dopo l’approvazione del bilancio di previsione ogni ulteriore modifica dell’Esecutivo”, ha scritto.

“Ciò determinerà la necessità (come già accaduto in altre occasioni) che io mi faccia carico di occuparmi anche di altri settori della vita dell’Ente”. E ancora: “Va detto che ho assunto tale decisione dopo aver appreso (nel corso dell’ultima riunione di maggioranza) dai consiglieri interessati alla designazione di un proprio rappresentante in Giunta che avevo carta bianca nelle scelta di nuovi assessori in quanto era ‘preminente la necessità di dar vita ad un bilancio che risponda alle esigenze della città’”.

In altri termini, via libera a Poli assessore, per il resto se ne riparlerà dopo il 30 luglio. Consales sa bene che si gioca di strategia politica e che servono 16 voti per far passare il bilancio. Anche perché resta aperto il discorso legato alla nuova coppia costituita da Ferruccio Di Noi e Massimiliano Cursi, insieme nel gruppo chiamato “Idea Brindisi”: l’avvocato Di Noi ha fatto sapere di essere pronto a entrare in Giunta. E si dice che abbia messo sul tavolo la disponibilità per il titolo di vice sindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla Consales: "Prima il bilancio di previsione poi la giunta"

BrindisiReport è in caricamento