menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per il primo sindaco donna gli esami cominciano domani

Domenica sera la divisa indossata della vincitrice era costituita da una giacca rosa e da una t-shirt con il disegno di una donna che taglia una torta al cioccolato (che potrebbe venire utile domani, come vedremo), mentre questa sera nella Sala dell'Università (o di ciò che ne resta) di Palazzo Nervegna, tailleur scuro, filo di perle e fascia tricolore

BRINDISI – Domenica sera la divisa indossata della vincitrice era costituita da una giacca rosa e da una t-shirt con il disegno di una donna che taglia una torta al cioccolato (che potrebbe venire utile domani, come vedremo), mentre questa sera nella Sala dell’Università (o di ciò che ne resta) di Palazzo Nervegna, tailleur scuro, filo di perle e fascia tricolore. Accanto ad Angela Carluccio dal sorriso perenne, un sollevato commissario prefettizio Cesare Castelli. Da domani la colossale grana dei rifiuti, e quella ancora più grossa della Brindisi Multiservizi, saranno affare del nuovo sindaco.

Angela Carluccio 9-2

Non c’è bisogno di molta concentrazione per ricordare che l’unica nuova pedina che si muoverà sullo scacchiere di questi due problemi è proprio lei, il sindaco, la prima cittadina. Gli altri sono gli stessi, sia nella sua maggioranza politica che nella struttura comunale, che li hanno – con ruoli e responsabilità diverse – determinati da un lato, e gestiti dall’altro. Noi, dall’esterno, continuiamo a non capire come mai una società partecipata che chiude per quattro volte di seguito col bilancio in passivo non sia sta ancora messa in liquidazione, o sottoposta alle misure alternative previste dal codice civile.

angela carluccio 3-2-2

Cominciamo a pensare che sia una nostra fissazione, visto che nessun altro a Brindisi interviene. Il nuovo sindaco è certa di trovare la soluzione adatta. Piuttosto, domani, giovedì, la sua maggioranza si riunisce per stabilire equilibri ed incarichi in giunta e nelle partecipate. Forse non si scenderà subito nei dettagli, ma sul criterio di fondo si dovrà trovare un accordo. Le varie anime del blocco che ha conquistato 19 (o 20, non si ancora) consiglieri, a quanto pare nelle loro riunioni separate convergono sull’applicazione del manuale Cencelli alla brindisina.

angela carluccio 4-2

Angela Carluccio invece ci dice, dopo averci finalmente telefonato (affermando non aver mai trovato traccia delle nostre numerose chiamate sin dai tempi delle primarie ad oggi, né di esserne stata informata dai suoi collaboratori), che la sua idea è diversa: lei vuole applicare un equilibrio tra meriti elettorali e competenze, e se questo filtro non produrrà le competenze su cui conta per amministrare i grossi problemi della città, ricorrere a competenze esterne. Almeno due si dice, una per l’Urbanistica ed una per le Finanze. Delle ambizioni varie, abbiamo già scritto ieri. Ora si tratta di vedere quale sarà l’idea, e quindi il metodo che prevarrà.

angela carluccio 5-2

Vale la pena ricordare che, negli scenari a medio e lungo termine, la questione dei rifiuti e di Brindisi Multiservizi sono e devono diventare problemi di ordinaria amministrazione da gestire con efficienza. Perché, questa città, dal punto di vista industriale si trova sul filo del rasoio e sono in gioco un numero di posti di lavoro e di equilibri di sviluppo che devono finire in cima alla lista dell’agenda del sindaco Angela Carluccio. Chimica ed energia  soprattutto, che imprese e sindacati da tempo segnalano come sofferenze reali, l’una per le note ristrutturazioni avviate da Eni, che degli asset attuali non sa più cosa farsene, l’altra per la crisi del mercato energetico da produzione termoelettrica che in tutta Europa sta portando alla dismissione graduale degli impianti a carbone.

angela carluccio 1-2

Poi c’è anche il porto, con la prima decisione importante da prendere per il sindaco sulla questione della concessione Grimaldi, che torna al pettine in Comitato portuale l’1 luglio. La parte della città che tira la carretta giudicherà Angela Carluccio dalle sue scelte, dalle posizioni e dalle iniziative su questi punti, sulle crisi ancora sottotraccia ma che potrebbero cambiare in modo drammatico il volto del territorio. E sì, il taglio della torta al cioccolato evocato domenica sera dalla t-shirt del nuovo sindaco magari può essere la questione di vita o di morte per la quale si sono battuti alcuni dei suoi, ma non c’entra con le cose da fare subito, o da mettere in cantiere, per la città.

IL VIDEO DEL DISCORSO DI PROCLAMAZIONE

Deve ricordare, il primo sindaco donna di Brindisi, che è stata votata da poco più della metà del 40 per cento dell’elettorato. Gli altri o le hanno votato contro al primo turno e al secondo, oppure non sono andati a votare. C’è una situazione, quindi, che richiede sensibilità politica e coinvolgimento delle opposizioni. Altrimenti sarà difficile che si realizzi l’incitazione ad andare avanti insieme che ad Angela Carluccio piace lanciare spesso.

Indosserà la fascia tricolore solo martedì prossimo 28 giugno, a sera, il nuovo sindaco di Fasano, riconquistata dal centrosinistra. Il rinvio si è reso necessario "a causa di pregressi ed improcrastinabili impegni del neo-sindaco Francesco Zaccaria", spiega un comunicato ufficiale diramato dal municipio di Piazza Ciaia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento