rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica Ostuni

Monopoli: “Tra i dirigenti c’è chi snobba le istanze del difensore civico. Si cambi registro”

OSTUNI - La burocrazia che funziona e quella che fa acqua, con i relativi e conseguenti riflessi sulla città. Il Difensore Civico di Ostuni, ha presentato nei giorni scorsi in Consiglio comunale la relazione sull’attività svolta nel semestre febbraio-luglio 2010. La stessa era già stata preventivamente trasmessa, tra gli altri, al sindaco Domenico Tanzarella, agli assessori comunali, al Presidente dell’assemblea consiliare, ai consiglieri comunali e ai Dirigenti di Settore del Comune. Gli stessi ai quali, stavolta, l’avvocato Mario Monopoli non ha risparmiato critiche, lamentando da parte di alcuni di essi una scarsa attenzione alle istanze prodotte dal suo Ufficio.

OSTUNI - La burocrazia che funziona e quella che fa acqua, con i relativi e conseguenti riflessi sulla città. Il difensore civico di Ostuni, ha presentato nei giorni scorsi in Consiglio comunale la relazione sull'attività svolta nel semestre febbraio-luglio 2010. La stessa era già stata preventivamente trasmessa, tra gli altri, al sindaco Domenico Tanzarella, agli assessori comunali, al presidente dell'assemblea consiliare, ai consiglieri comunali e ai dirigenti di settore del Comune. Gli stessi ai quali, stavolta, l'avvocato Mario Monopoli non ha risparmiato critiche, lamentando da parte di alcuni di essi una scarsa attenzione alle istanze prodotte dal suo ufficio.

"L'attività della difesa civica - scrive Monopoli - continua ad essere esercitata con i crismi e l'entusiasmo che hanno sinora contraddistinto la sua azione nel nostro territorio, nonostante taluni, e direi quasi fisiologici, piccoli inconvenienti squisitamente tecnici che possono incontrarsi lungo il suo percorso, per lo più dovuti al ruolo proprio del difensore civico, il quale potrebbe essere ritenuto, sotto alcuni aspetti, un organo sempre e comunque in contrapposizione a chi produce un servizio pubblico. Tuttavia, le trascritte considerazioni non giustificano la mancanza di rispetto nei confronti dell'istituzione rappresentata dalla mia persona, da parte di taluni Uffici pubblici, i quali, probabilmente, non hanno parimenti rispetto per la figura o il ruolo da essi stessi rivestito o esercitato".

Diversi i settori dell'Amministrazione comunale di Ostuni interessati dalle maggiori lamentele. Tra questi, ovviamente, quelli più a stretto contatto con la cittadinanza: la viabilità, i lavori pubblici, l'urbanistica, l'ambiente. Ma il difensore insiste sulla nota dolente: "Si consolida in alcuni settori una disfunzione divenuta ormai classica: il mancato (o tardivo) riscontro (eccetto per il silenzio/rigetto) alle richieste o istanze avanzate dai cittadini. Sul punto è notoria la mia insistenza con cui chiedo ai vari organi interessati che, in ogni circostanza, debba essere garantita al cittadino una adeguata e corretta informazione sul servizio erogato".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopoli: “Tra i dirigenti c’è chi snobba le istanze del difensore civico. Si cambi registro”

BrindisiReport è in caricamento