rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Pdl: già rientrate le dimissioni di Rizziello, ma si allontana la nomina nel consorzio Asi

BRINDISI - Non sono durate nemmeno 24 ore le dimissioni da capogruppo del Pdl di Angelo Rizziello, in polemica anche per come si stanno evolvendo le cose per quanto riguarda le nomine per il consorzio Asi. Le dimissioni, va detto, non sono state ufficializzate, poiché l’unico ad esserne stato informato era il sindaco Domenico Mennitti. Nessuna comunicazione era invece giunta al presidente del Consiglio comunale Giampiero Pennetta. Il gruppo, dal canto suo, ha chiaramente fatto intendere a Rizziello di non essere disposto ad accettare le dimissioni dell’ingegnere da capogruppo del Pdl.

BRINDISI - Non sono durate nemmeno 24 ore le dimissioni da capogruppo del Pdl di Angelo Rizziello, in polemica anche per come si stanno evolvendo le cose per quanto riguarda le nomine per il consorzio Asi. Le dimissioni, va detto, non sono state ufficializzate, poiché l'unico ad esserne stato informato era il sindaco Domenico Mennitti. Nessuna comunicazione era invece giunta al presidente del Consiglio comunale Giampiero Pennetta. Il gruppo, dal canto suo, ha chiaramente fatto intendere a Rizziello di non essere disposto ad accettare le dimissioni dell'ingegnere da capogruppo del Pdl.

Rizziello aveva deciso di rinunciare all'incarico nella serata di lunedì, a seguito di nuove polemiche per le nomine nel consorzio Asi (ex Sisri). Anche l'ingegnere fa parte del gruppo di candidati in quota Pdl (la maggioranza può indicare due nomi, l'opposizione uno solo). Ma con il passare delle settimane, la concorrenza interna per Rizziello si è fatta dura, e i voti sui quali contare sempre meno (la settimana scorsa, oltretutto, i consiglieri Cosimo D'Angelo e Teodosio Martucci avevano abbandonato il Pdl per passare al gruppo "Noi Centro" di Ferrarese). Oltre alla candidatura iniziale di Pietro Santoro, sono della partita anche Pasquale Dagnello e Antonio D'Autilia (questi ultimi due avrebbero anche un leggero vantaggio rispetto agli altri). Così come non è assolutamente da sottovalutare la posizione di Roberto Rizzo, anch'egli della maggioranza ma appartenente al gruppo "Brindisi c'è".

Nel Pdl c'è anche chi ha avanzato perplessità sulla possibilità che Rizziello possa essere eletto per il consorzio Asi, ricoprendo già la carica di capogruppo. Anche per questo motivo, l'ingegnere avrebbe pensato di rimettere il mandato, così da evitare imbarazzi di qualsiasi natura interni al partito. Il Pdl, però, ha subito respinto l'ipotesi-dimissioni, e Rizziello resta così al suo posto. Solo quella odierna è stata, così, una giornata in stand-by, con l'ingegnere sostituito da Pasquale Dagnello nella conferenza dei capigruppo e anche nell'intervento in Consiglio comunale, per esprimere la posizione del Pdl sull'hotel della società Tancredè.

Sempre a proposito delle nomine dell'ex Sisri, una novità giunge da Fasano (anche al comune brindisino spetta un'indicazione locale): il sindaco Lello Di Bari si sarebbe autonominato al posto di Vito Ammirabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl: già rientrate le dimissioni di Rizziello, ma si allontana la nomina nel consorzio Asi

BrindisiReport è in caricamento