menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianni Pittella

Gianni Pittella

Pittella: serve un Fondo monetario europeo

BRUXELLES - Una reale governance economica europea può essere garantita soltanto dalla presenza di una politica comune per la crescita, di strumenti finanziari condivisi per finanziare tale politica (Eurobond) e di un'istituzione competente per la gestione delle emergenze. Lo dice l'europarlamentare democratico, e vicepresidente vicario del Parlamento Europeo, Gianni Pittella.

BRUXELLES - Una reale governance economica europea può essere garantita soltanto dalla presenza di una politica comune per la crescita, di strumenti finanziari condivisi per finanziare tale politica (Eurobond) e di un'istituzione competente per la gestione delle emergenze. Lo dice l'europarlamentare democratico, e vicepresidente vicario del Parlamento Europeo, Gianni Pittella.

L'eventuale nascita di un Fondo monetario europeo risponderebbe a questa terza necessità. La creazione di un Fondo monetario, non richiederebbe alcuna modifica dei trattati, e costituirebbe una soluzione sensata per proteggere gli interessi dei Paesi con finanze pubbliche sane, e offrirebbe inoltre una risposta, Grecia a parte, al più generale problema del deterioramento delle finanze pubbliche di numerosi Paesi europei e costituirebbe l'occasione per creare un meccanismo di emergenza e di sorveglianza importante a rafforzamento del debole e deludente patto di stabilità.

Il Fondo deve però costituirsi come un organismo dotato di una capacità di valutazione autonoma in grado non solo di offrire e coordinare le risposte in caso di emergenza, ma anche di disciplinare la gestione delle risorse pubbliche dei governi europei. Rispettando queste condizioni, la nascita del Fondo rappresenterebbe una chiara opportunità per rafforzare la governance economica dell'Unione''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento