rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica

Prefetture e questure, nessun taglio

ROMA - Sì dal Consiglio dei ministri al regolamento che riorganizza la presenza dello Stato sul territorio, ma niente taglio di prefetture e questure che era previsto nella bozza del testo circolata nei giorni scorsi. Il provvedimento, messo a punto dal ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri, è passato dunque una versione 'soft' che conferma il ruolo delle prefetture come organo di rappresentanza unitaria dello Stato sul territorio e prevede accorpamenti dei servizi logistici e strumentali per ridurre le spese.

ROMA - Sì dal Consiglio dei ministri al regolamento che riorganizza la presenza dello Stato sul territorio, ma niente taglio di prefetture e questure che era previsto nella bozza del testo circolata nei giorni scorsi. Il provvedimento, messo a punto dal ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri, è passato dunque una versione 'soft' che conferma il ruolo delle prefetture come organo di rappresentanza unitaria dello Stato sul territorio e prevede accorpamenti dei servizi logistici e strumentali per ridurre le spese.

Salta invece la parte - derivata dall'annunciato e poi bloccato taglio delle Province - che prevedeva l'eliminazione delle prefetture e questure in 17 province da abolire. In questi territori la presenza dello Stato sarebbe stata assicurata da un 'Ufficio presidiario di pubblica sicurezza'. Contro la misura erano insorti sindacati di polizia e prefettizi.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prefetture e questure, nessun taglio

BrindisiReport è in caricamento