Santa Teresa, via libera al piano di risanamento: "Evitata la liquidazione"

Il consiglio provinciale approva la ricapitalizzazione della società. Rossi: "Nel bilancio 2020 dovremo trovare i fondi"

BRINDISI - Il consiglio provinciale, riunitosi in data odierna, con sette voti favorevoli della maggioranza ha provveduto a deliberare il riconoscimento dei debiti fuori bilancio per la ricapitalizzazione della società Santa Teresa spa. 

“Oggi – ha dichiarato il presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi – avevamo importanti punti all’ordine del giorno di questo consiglio. Tra questi, abbiamo approvato il piano di risanamento per la Santa Teresa, nostra partecipata, circostanza che scongiura la liquidazione della società. il percorso tuttavia non è concluso. Bisognerà trovare i fondi nel redigendo bilancio per 2020, ma soprattutto il piano prevede che entro settembre la società chiuda il proprio bilancio pareggio”. 

“La Regione Puglia ha già detto che è pronta a sostenere il piano intervenendo con la proroga della Cassa Integrazione. Speriamo che anche il quadro nazionale di contesto delle Province possa cambiare per ricevere ulteriori risorse e per procedere eventualmente, tra le tante cose, con altri affidamenti alla stessa Santa Teresa, con la certezza che questi lavori siano portati avanti, implementando naturalmente organico previsto dal pino di risanamento”.

Sulla stessa linea il vicepresidente dell’Ente, Giuseppe Pace. “Ora – ha detto Pace – tutti noi, dall’Ente Provincia alla partecipata, dai dipendenti della Santa Teresa a tutti i soggetti interessati, dobbiamo mettere in campo ogni sforzo utile per garantire il massimo impegno affinché si realizzi quanto stabilito nel piano di rilancio”.

Approvati poi tutti i punti iscritti all’odg, compresi il bilancio consolidato dell’Ente, il piano di razionalizzazione periodica delle partecipazioni societarie della Provincia e l’integrazione al piano delle valorizzazioni e delle alienazioni anno 2019-2021 approvato nella seduta consiliare del 18 settembre 2019.

Pd: “Ci siamo assunti grossa responsabilità”

"Con l'approvazione della delibera di consiglio provinciale per la ricapitalizzazione della Santa Teresa – afferma Valentina Fanigliulo, consigliera provinciale del Pd - il Partito Democratico e tutto il centrosinistra che governa la Provincia di Brindisi, ha permesso la sopravvivenza della società in house e ha garantito il mantenimento dei posti di lavoro” 

“Ci siamo assunti un'importante responsabilità consapevoli che preservare principalmente i posti di lavoro sia la nostra priorità. Le motivazioni infondate poste contro la delibera, e quindi contro i lavoratori della Santa Teresa, da parte della Lega e di tutto il centrodestra sono ingiustificate e denotano una mancanza di sensibilità e di lungimiranza per una compagine che, se ben gestita come fatto finora dal Dott. Pino Marchionna, può essere una grande risorsa per tutto il territorio provinciale. Per questo intendo ringraziare il Presidente Riccardo Rossi e tutti i colleghi consiglieri provinciali per l'impegno e per la grande dimostrazione di sostegno al lavoro e di investimento nel futuro della Santa Teresa, in questo momento molto complicato per tutto il territorio provinciale".

Cobas: "Ci impegneremo per evitare i licenziameti"

Roberto Aprile, segretario provinciale del sindacato Cobas, nell'esprimere soddisfazione per l'approvazione del piano di risanamento, afferma che lo stesso sindacato "ora si impegnerà nei prossimi mesi ad evitare i licenziamenti e chiedere  un  buon funzionamento della società". "Chiediamo a tutti  lo sforzo di un recupero di produttività che insieme all’acquisto di attrezzature idonee alla buona realizzazione dei lavori assegnati alla Santa Teresa  può portare ad un vero salvataggio della società e dei lavoratori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Presidente Rossi - prosegue Aprile - dopo la votazione della delibera ha rivolto un appello affermando che la Santa Teresa si potrà salvare solo se ci sarà l’impegno di tutti , in primis dei lavoratori . Il Cobas è convinto che nonostante i tagli del Governo alle province i lavoratori riusciranno ad evitare i licenziamenti e a costruire una società ,la Santa Teresa, con buoni servizi per i cittadini ed una serenità occupazionale per loro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento